“A Busto manca un servizio taxi dignitoso”

La Voce della Città torna sull'argomento già sollevato pochi giorni or sono

Riceviamo e pubblichiamo

Dall’esito delle elezioni amministrative sembra che gli elettori non  abbiano assecondato il nostro movimento, tuttavia continuano le segnalazioni di anomalie e  le problematiche quotidiane da parte di cittadini.
In due giorni sono pervenuti al movimento almeno una decina di segnalazioni circa la difficoltà di trovare un taxi. In special modo ci viene evidenziata la mancanza fisica dei mezzi negli appositi spazi all’esterno delle due stazioni ferroviarie e in p.za Garibaldi. Inoltre  ai numeri di chiamata esposti sulle colonnine si ottiene risposta una volta su venti.
Le licenze  rilasciate  dal Comune sono ventidue, ma la città sembra sia rimasta sguarnita di taxi.  Facile immaginare dove siano finiti tutti.
L’amministrazione della città di questa situazione non può certamente chiamarsi estranea perché è cambiata in quanto sono solo pochi i personaggi  cambiati. Si è arrivati a tale situazione insostenibile perché gli Amministratori responsabili della partita non si sono preoccupati in  tempi passati di controllare prima e regolamentare il servizio poi. Erano in altre faccende affaccendati, di alta politica, ma hanno perso il contatto con la realtà locale.
Lo  stato di abbandono in cui versa il servizio taxi è riscontrabile dalle condizioni  della segnaletica verticale ed orizzontale che contraddistingue le aree taxi. I posteggi riservati ai taxi all’esterno della stazione delle Ferrovie Nord sono ormai scomparsi, cancellati dal tempo. E’ inesistente la classica colonnina per le chiamate. Analoga situazione per la p.za Garibaldi: qui addirittura i posti taxi non solo non sono più leggibili, ma vengono tranquillamente occupati da altre auto. Infine l’esterno della stazione delle Ferrovie dello Stato: i numeri sulla colonnina sono illeggibili.
Se veramente si vuol rilanciare Busto Arsizio al ruolo che compete  bisogna partire dal quotidiano, dalle piccole cose, ma fondamentali per un vivere in modo decoroso in una città che occupa un posto strategico per la vicinanza di Malpensa  e per ospitare lo spazio espositivo di Malpensafiere.
Ricreiamo un servizio taxi appropriato e decoroso per una città come Busto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore