Airaghi: “A Saronno servono altri Vigili del Fuoco”

Interrrogazione al Ministro degli Interni del deputato varesino per chiedere un incremento dell'organico per la caserma cittadina

La situazione dei Vigili del fuoco di Saronno finisce nuovamente a Roma. Il deputato saronnese di An Marco Airaghi, ha infatti scritto un’interrogazione al Ministero degli Interni Giuliano Amato per sollecitare una riflessione sull’importante presidio del basso Varesotto.

"Solo da pochi mesi e dopo una lunga attesa è stata inaugurata la nuova caserma dei Vigili del Fuoco di Saronno – scrive Airaghi – negli ultimi tempi è costante la richiesta di personale dalla caserma di Malpensa, la quale ha l’onere di mantenere lo standard minimo di sicurezza aeroportuale ei Vigili del Fuoco che intervengono a sostegno di Malpensa sono quasi esclusivamente quelli di Saronno. La caserma di Saronno si trova così alcuni giorni completamente sguarnita di personale e non riesce a supportare alcun intervento sul territorio saronnese che, per la sua collocazione, per la carenza di infrastrutture viabilistiche nonché per l’intenso traffico locale, risulta difficilmente raggiungibile da autopompe provenienti da caserme situate in altre città".

Il risultato è che in caso di emergenza devono intervenire sul territorio Vigili del Fuoco provenienti da Legnano, Busto Arsizio, se non addirittura Seregno, Milano, Varese, che inevitabilmente arrivano sul posto con  con notevole ritardo.

Insomma, domanda Airaghi al Ministro, dal momento che era stata garantita una riorganizzazione del personale per assicurare al presidio saronnese l’operatività 24 ore su 24, 7 giorni su 7, quando arriverà l’attesa integrazione dell’organico tale da garantire il giusto livello di sicurezza ai cittadini del territorio saronnese?

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore