Al carroccio la presidenza dell’ultima Circoscrizione

Varese: Massimo Realini eletto alla guida di Varese 3, al forzista Segna la seconda carica

Con la riunione della 3, tutti i parlamentini della città hanno definito i propri vertici. Ieri sera, 29 giugno, alla scuola elementare Canetta, sono stati eletti al primo turno Massimo Realini della Lega Nord e Vitaliano Segna di Forza Italia, rispettivamente presidente e vicepresidente. Il candidato leghista, dopo due legislature in circoscrizione, ha deciso di rinunciare all’incarico di consigliere comunale per guidare Parlamentino di Sant’Ambrogio. «È un lavoro in cui credo fortemente – ha detto – perché ritengo che le istituzioni decentrate non siano l’ultima ruota del carro, bensì il vero collante tra Comune e cittadini». Il neo-presidente ha poi continuato riprendendo le parole di Paolillo, il consigliere anziano che aveva condotto fino ad allora le formalità di rito. «La nostra circoscrizione – ha sostenuto – è tra le più importanti perché le nostre zone, in primis il Sacro Monte, sono il biglietto da visita della città ed è importante che siano amministrate responsabilmente». Gli ha fatto eco il vicepresidente Segna di Forza Italia che ha dettato le sue priorità: sicurezza stradale, rifiuti e nuovi spazi per giovani ed anziani.

Galleria fotografica

il consiglio di circoscrizione Varese 3 4 di 12

Tra i candidati di Centro sinistra ha preso più volte la parola il consigliere Francese dei DS, dapprima richiedendo la vicepresidenza all’opposizione, per un maggiore bilanciamento istituzionale, e poi entrando nel merito delle decisioni da prendere nelle future sedute. «Occorre rivedere lo statuto – ha dichiarato -, in particolare per ciò che riguarda i fondi a nostra disposizione, troppo pochi per poter operare in maniera incisiva». Dello stesso avviso l’altro consigliere DS Glauco Daverio che ha aggiunto:« La passata amministrazione Fumagalli ha ignorato il ruolo delle istituzioni decentrate, mi auguro che i nostri vertici sappiano rivendicare un maggior potere decisionale dalla nuova giunta».

«La mia rinuncia alla carica di consigliere comunale è una prova evidente dell’importanza che per me rivestono le circoscrizioni- ha risposto il presidente, che ha chiesto la collaborazione da parte di tutti affinché venga ricercato un maggior contatto con gli abitanti del quartiere.

E infine ha risposto al consigliere Cerrutti della Margherita che aveva lamentato una eccessiva attenzione per manifestazioni e feste nella scorsa legislatura. «Per me incoraggiare l’attività delle associazioni e dei comitati cittadini non è mai una perdita di tempo anzi, aiuta a creare quelle relazioni con gli abitanti che troppo spesso sono l’anello mancante».

Per quanto riguarda la composizione del consiglio le uniche riconferme riguardano Presidente e Vicepresidente, Giovanni Cerrutti della Margherita e Alberto Francese dei DS. Passa alla 3 Glauco Daverio che è stato impegnato in circoscrizione 5 dai primi anni ’90.

Il consiglio di Circoscrizione Varese 3:

Lega Nord: Massimo Realini (presidente), Ottavio Biasibetti, Jacopo Piatti (capogruppo)

Forza Italia: Vitaliano Segna (vicepresidente), Cristian Lucchetta, Alberto Lauri, Bruno Paolillo (capogruppo)

AN: Luca Mario Di Furia

Margherita: Giovanni Cerrutti (capogruppo), Michele Palumbo

DS: Glauco Daverio (capogruppo), Alberto Francese

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 giugno 2006
Leggi i commenti

Galleria fotografica

il consiglio di circoscrizione Varese 3 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore