Anche a Varese è emergenza idrica

Il sindaco Fontana ha firmato un'ordinanza che limita l'uso dell'acqua per lavare le auto e bagnare i giardini

Anche a Varese da oggi gocce contate per l’utilizzo dell’acqua. Il sindaco Attilio Fontana ha difatti firmato un’ordinanza che limita l’utilizzo dell’acqua per scopi diversi da quelli alimentari o domestici. In particolare è vietato usare acqua potabile per lavare autovetture su aree pubbliche e private, se non presso gli impianti autorizzati, e per innaffiare giardini (tappeti erbosi, alberi, fiori). Il sindaco ha ordinato la chiusura delle fontanelle e dei lavatoi pubblici, nonché di tutti gli impianti pubblici di innaffiamento e di irrigazione.

«E’ una misura necessaria e non rinviabile – ha detto il primo cittadino -: chiedo la massima collaborazione della cittadinanza per seguire scrupolosamente il provvedimento, nel bene dell’intera collettività».
Nell’ordinanza inoltre si invitano i cittadini a verificare che non vi siano perdite dalle tubazioni domestiche o dai rubinetti; a chiudere sempre i rubinetti ed aprirli solo quando è necessario; a non lasciare scorrere l’acqua inutilmente; a utilizzare lavatrici e lavastoviglie soltanto a pieno carico e nelle ore notturne e a riciclare, ove possibile, la stessa acqua.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.