Antenna: trasloco in vista

La nuova antenna potrebbe essere posizionata in un terreno a ridosso del cimitero di Casbeno. Soddisfazione per i residenti, anche se la protesta continua

I tre giorni di presidi no-stop sono serviti: l’antenna della Vodafone potrebbe sorgere non a Bobbiate, bensì a Casbeno, in un terreno adiacente il cimitero. L’ipotesi ha cominciato a diffondersi ieri pomeriggio a seguito di nuove trattative tra il Comune e il colosso della telefonia mobile.  

L’antenna avrebbe dovuto essere costruita sul retro del deposito Bottinelli, all’angolo tra via Novelli e Via Alberto da Giussano, a Bobbiate. Un terreno formalmente non sottoposto a riserve ambientali e quindi di grande appetibilità per la compagnia telefonica.

Di certo non la pensavano allo stesso modo i cittadini del quartiere che, quando martedì pomeriggio hanno visto avvicinarsi gli operai della Vodafone, hanno di fatto impedito il loro accesso all’area in questione. La situazione è andata avanti per tutta la settimana tra proteste, macchine parcheggiate a scudo davanti alle ruspe, striscioni e megafoni.

Ieri pomeriggio l’apertura delle trattative con il Comune, che sembra aver sciolto ogni riserva sulla possibilità di costruire l’antenna a Casbeno e aver già acquisito la disponibilità della Vodafone.

Una possibilità, non una certezza. E il presidio continua, in attesa di una comunicazione ufficiale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore