Azione Giovani fustiga Speroni e la Lega

Il movimento giovanile di An, per bocca del commissario cittadino Matteo Sabba, commenta l'esito del referendum costituzionale

Riceviamo e pubblichiamo


Il circolo "Marzio Tremaglia" di Azione Giovani di Busto Arsizio commenta il voto referendario.

"Il risultato era già nell’aria – afferma Matteo Sabba, commissario di AG a Busto Arsizio – peccato che qui a Busto chi si dovrebbe prendere la sua parte di colpe preferisce insultare a sproposito sia i lombardi che gli Italiani.

Al contrario avrebbe dovuto fare un mea culpa sul tipo di campagna referendaria che è stata svolta. Scarsa sia per qualità che quantità.

L’errore più grosse è stato il non aver capito l’importanza di scendere in campo sotto un unico emblema: quello del comitato del SI, ma questa proposta è stata snobbata nella maniera più totale, a livello cittadino e, verosimilmente, anche a livelli superiori.

Invece si è voluto personalizzare il tema e spacciarlo quasi come una riforma leghista in modo da indispettire gli anti-padani, che sono tanti.

Comunque errori ne abbiamo fatti tutti: Forza Italia, oltre alla
caduta di stile di Berlusconi, ha seguito e appoggiato la Lega su ogni sua uscita rimanendo in ombra , l’UDC schierandosi poco e AN a non denunciare il grosso errore di comunicazione che si stava facendo.

Sicuramente la campagna denigratoria portata avanti dalla sinistra ha influito più di tutto, infatti molta gente di sinistra ha votato NO
senza sapere cosa andasse a votare. Ora, come CDL, Bisognerà riflettere su tutte queste osservazioni e ritrovare la compattezza che ci ha distinto nei cinque anni di governo.

Comunque le dichiarazioni dell’euro-onorevole e presidente del consiglio comunale di Busto Speroni – conclude Sabba – vanno almeno ignorate così come le ultime uscite del carroccio.
Se li prendessimo sul serio, infatti, rischieremmo di assistere davvero allo sconfinamento di Bossi in Svizzera o al pedaggio stradale per entrare a Busto Arsizio…"

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.