“Basket per tutti” al palazzetto di Tradate

Iniziativa sportiva con la pallacanestro Varese, la società sportlandia, il gruppo Katimavik e la società sportiva “Sport anch’io”

Grande giornata all’insegna dello sport e del divertimento, quella vissuta domenica pomeriggio presso il palazzetto di via Oslavia con la pallacanestro Varese (WIRLPOOL), la società Sportlandia, il gruppo Katimavik e la società sportiva “Sport anch’io”.
Il tutto ha inizio alle 15.00 circa con esibizioni ed esercizi di riscaldamento da parte dei giocatori della prima squadra VareseGenovese, Bolzanella e Verri, i quali insieme ai ragazzi diversamente abili si sono esibiti facendo imparare ai ragazzi come ci si prepara ad una partita.

Qui si è subito notato l’entusiasmo e  la  grande voglia che i ragazzi dimostrano nel fare gli esercizi che i giocatori spiegavano loro, poi si è passati alla partita. Una partita mista tra gli atleti della Wirlpool (cadetti) i professionisti, gli atleti di Sportlandia con quelli di Sport Anch’io,questa è stata animata da una telecronaca piena di gioia e di entusiasmo fatta da un cronista davvero speciale, che alla fine è rimasto senza voce ma con il cuore decisamente carico di entusiasmo nel vedere i ragazzi giocare con tali professionisti e atleti.

«Ad ogni canestro che facevano, si mettevano a correre e esultare come si usa in partite ufficiali, inoltre durante lo svolgimento della stessa si è notato quanto gli atleti hanno capito l’importanza di questo pomeriggio,infatti, hanno fatto di tutto per famigliarizzare con i ragazzi e diventare subito amici – racconta Fernando Morbi presidente della commissione giovani e tempo libero -. Per questo voglio ringraziare gli atleti e i professionisti per l’impegno dimostrato sul campo, inoltre un grosso ringraziamento và agli accompagnatori e volontari di Sport anch’io e del gruppo Katimavik,i quali come sempre hanno partecipato a questo evento,poi un grazie anche all’F.C.Tradate Calcio che ha offerto un gustoso e abbondante rinfresco».

Altro momento particolarmente importante è stata l’assegnazione del primo trofeo  “BASKET PER TUTTI”, trofeo consegnato dal sindaco Stefano Candiani, poi la consegna delle targhe da parte dell’Ass.Franco Accordino, il quale è rimasto in palestra per tutta la durata della manifestazione.

«Ecco ora spero, che il progetto di integrazione con le associazioni sportive tradatesi abbia un seguito sempre più coinvolgente anche in altri sport – prosegue Morbi -. Infatti, mi auguro che alla apertura del nuovo anno agonistico questi ragazzi possano continuare a frequentare le associazioni coinvolte e nello stesso tempo poterli accompagnare ancora al Palazzetto di Varese per vedere partite di campionato della Wirlpool, sperando che questa ci ospiti anche al prossimo campionato.

Quindi vedete che per poter fare felici questi ragazzi basta poco,ma in compenso con il loro entusiasmo ti danno tanta carica,spronandoti a far si che giornate come queste possano ripetersi e, inoltre speriamo che nuovi giovani si avvicinano sempre più a queste realtà,dedicando un po’ del loro tempo libero aiutando i volontari che con impegno e devozione dedicano il loro tempo libero a questi giovani,dando anche un notevole supporto alle famiglie».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.