Basso fuori dal Tour de France

La direzione di gara ha tolto dall'ordine dei partenti il cassanese, Mancebo e Beloki. In mattinata la T-Mobile ha escluso Ullrich e Sevilla

Si attendeva una notizia, è arrivata la peggiore: Ivan Basso è stato escluso dal Tour de France in seguito alle notizie trapelate sull’inchiesta doping condotta dalla magistratura spagnola.

La comunicazione, battuta poco dopo le 12,30 dalle agenzie di stampa. A prendere la decisione sarebbe stata proprio la direzione del Tour, visto che le squadre coinvolte non avevano comunicato nulla in merito. Oltre a Basso resteranno al palo anche gli spagnoli Francisco Mancebo (Ag2r) e Joseba Beloki (Astana-Wurth), due atleti di primo piano.
In mattinata era giunta da Strasburgo un’altra clamorosa novità: la T-Mobile aveva già escluso il proprio leader Jan Ullrich, lo spagnolo Sevilla e il d.s. Rudy Pevenage che fino alla scorsa notte aveva difeso a spada tratta i propri corridori.
Per il momento non si registrano commenti da parte di Basso. Parla invece Bjarne Riis, il direttore sportivo del cassanese alla Csc, Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, Riis ha dichiarato: «Spetta alla mia responsabilità sospendere Basso, devo pensare alla squadra, che è la cosa importante. Ho fiducia in Ivan ma ora spetta a lui e ai suoi avvocati portare le prove contrarie».

Nella notte la stampa spagnola aveva anticipato un elenco di nomi che sarebbero implicati nella cosiddetta "Operaciòn Puerto" che vede al centro il medico Eufemiano Fuentes, principale autore di alcune pratiche illecite soprattutto per quanto riguarda emotrasfusioni illegali. Oltre a Basso (unico atleta della Csc) e ai grandi nomi già trapelati, sarebbero coinvolti altri due ciclisti italiani: Michele Scarponi e Giampaolo Caruso, entrambe dell’Astana Wurth.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.