Bersaglieri in festa per i 170 anni del corpo

Sfilata e musica in piazza San Giovanni epr celebrare la ricorrenza. Gran folla nonostante la canicola

Grande festa per i Bersaglieri in centro città: nel pomeriggio di oggi, sabato 17 giugno, Busto ha ospitato il 170° compleanno di questa peculiare specialità dell’Esercito italiano, nota in tutto il mondo e simboleggiata dal famoso cappello con le piume. Spavalderia, spirito di corpo, entusiasmo: questi i marchi distintivi di un corpo armato fra i più riconoscibili e popolari nel tempo.

Galleria fotografica

Bersaglieri in festa a Busto Arsizio 4 di 8

La manifestazione è stata organizzata dall’associazione Bersaglieri della Provincia di Varese, presente sul territorio con 12 Sezioni e 1 Sottosezione, ed ha avuto buon riscontro di pubblico: già prima delle ore 16, nonostante il solleone e la canicola, molte persone si sono riunite in piazza San Giovanni ad assistere alla sfilata dei bersaglieri, con la tradizionale corsa delle fanfare,
l’esposizione delle biciclette storiche usate dai bersaglieri-ciclisti della Grande Guerra, per culminare nel concerto tenuto dalle fanfare Nino Tramonti-Mario Crosta di Lonate Pozzolo e Vidoletti di Vergiate.

Alle ore 18 è stata aperta la Mostra Storica nella vicina Piazza Santa Maria.

Fin dal 1836, quando il corpo nacque su iniziativa del generale sabaudo Alessandro La Marmora, i bersaglieri hanno
onorato la bandiera italiana in guerra e in pace. Le allegre marcette per cui sono noti nascondono una storia che ha conosciuto i suoi drammi e la sua epica sui fronti di ogni guerra, dal Risorgimento
alle guerre
mondiali fino alle recenti missioni di peacekeeping – oggi è la Brigata Garibaldi, appena subentrata a Nassiriya, a raccogliere il testimone di un’eredità non lieve.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 giugno 2006
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Bersaglieri in festa a Busto Arsizio 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore