Cade in montagna, alpinista varesino in rianimazione

L’uomo è ricoverato all’Ospedale Maggiore di Novara. Michele Bonapersona scalava insieme a un amico la cima “Rossa” dell’Alpe Devero

È in rianimazione all’ospedale di Novara Michele Bonapersona, l’uomo che sabato 10 giugno è rimasto coinvolto in un incidente mentre si trovava in gita all’Alpe Devero.
Il quarantenne varesino, esperto alpinista, intendeva scalare insieme ad un amico la cosiddetta cima “Rossa”, una fra le vette più impegnative del Devero. Durante la scalata, l’uomo ha perso l’appiglio ed è caduto contro la parete di roccia dopo una caduta di otto metri. Il compagno, a cui era legato da una corda, è fortunatamente riuscito a frenare la caduta ed ha chiamato il soccorso alpino con il suo cellulare. I soccorsi sono giunti sul posto in elicottero e hanno trasportato l’uomo – sposato con due figli –  all’Ospedale di Maggiore di Novara, dove si trova ancora ricoverato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.