Casinò di Campione, la Provincia reclama quanto dispone la legge

Da anni Villa Recalcati non riesce ad entrare in possesso di azioni

Le richieste vanno avanti da tempo.

La legge (la “448” del 23 dicembre ’98, art. 31 comma 38) indica la Provincia di Varese come ente titolato ad essere socio del Casinò di Campione, ma da anni Villa Recalcati non riesce ad entrare in possesso di azioni.

Come conseguenza del mancato adempimento delle norme di legge, la Provincia si ritrova a non avere voce in capitolo nelle Assemblee degli azionisti, nessuna partecipazione e nessun componente nei Consigli di Amministrazione.

Per tentare di giungere ad una conclusione nel senso indicato dalla normativa, c’era stato persino l’intervento  degli ultimi tre prefetti che si sono succeduti a Varese, Nardone, Pironti e Aragno (quest’ultimo oggi in carica). Riunioni convocate nel tentativo di sbloccare la situazione cui si sono affiancate lettere e telegrammi inviati al Ministero dell’Interno dalla Provincia e nelle quali si chiedeva un intervento per sanare la situazione.

«C’è una situazione di illegalità – commenta il presidente della Provincia di Varese Marco Reguzzoni – nel senso di un mancato rispetto della legge che prevede l’ingresso della Provincia fra i Soci del Casinò. Una situazione che perdura da anni e che auspico possa essere risolta in tempi rapidi». Intanto le percentuali degli utili che, per legge, vengono girate alla Provincia di Varese, così come a quelle di Como e Lecco, sono progressivamente diminuite. Si è passati dai 2,2 milioni di euro del 2004 ai 300 mila dello scorso anno.
Quest’anno il dividendo non darà un centesimo: il bilancio della Casa da gioco ha chiuso senza utili.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore