Cassano inaugura il Festival dei Tre Laghi

Dalle 18 alle 22 del 2 giugno il centro storico sarà animato da musica, parate e spettacoli, per aprire la rassegna

Al via stasera il primo appuntamento con il Festival dei Tre laghi, un progetto italo-svizzero tutto a carattere itinerante e che si svolgerà da giugno a ottobre 2006: l’apertura del festival, infatti, è prevista per il 2 giugno dalle ore 18 alle 22, presso il centro storico di Cassano Valcuvia. Clowneria, parate, musica e mimo per iniziare alla grande; Roberto Gerbolès presenterà uno spettacolo di mimo clown ‘Il domatore’, mentre il progetto Zattera proporrà ‘Diavolerie’, parata con trampoli e musica dal vivo.

Il Festival dei Tre laghi, che interesserà da giugno a ottobre molti comuni sul lago Maggiore, sul lago di Lugano e su quello di Varese, vuole incentivare il turismo transfrontaliero, il dialogo interculturale e la conoscenza della cultura italo-svizzera. Sarà un susseguirsi di eventi  legati al teatro, alla danza, alla musica, coronate da mostre di arti visive e momenti dedicati alle manifestazioni sportive allo scopo di  promuovere la scoperta di realtà territoriali minori transfrontaliere. Il Festival vuole essere un contenitore artistico – culturale all’ interno del quale le realtà locali  possano confrontarsi con gruppi di rilevanza nazionale e internazionale. Pertanto il festival vuole essere un ventaglio di proposte variegate e prestigiose capace di portare arte e cultura nelle zone di confine.

Ogni comune potrà scegliere, durante un fine settimana (da giugno a settembre 2006) alcuni eventi o spettacoli da offrire alla popolazione, in base al proprio gusto e alle proprie necessità. La direzione artistica di settore offrirà un ventaglio di proposte all’ interno del quale ogni comune potrà operare la sua scelta. Ogni Comune potrà ospitare spettacoli teatrali, concerti e mostre di pittura nei luoghi più caratteristici sia da un punto di vista paesaggistico che storico e architettonico. In quest’ ottica l’arte diventa uno strumento per valorizzare il patrimonio storico e architettonico appartenente ai Comuni di confine e reciprocamente queste bellezze fungeranno da splendida cornice agli eventi stessi.

Ma quali sono i soggetti che parteciperanno all’iniziativa? Da parte svizzera, l’Ente Turistico del Malcantone, il Comune di Sessa e il Comune di  Lugano. Da parte italiana, la Comunità della Valganna e Valmarchirolo, i comuni di Bardello, Brissago Valtravaglia, Cadegliano Viconago, Cavaria, Cassano Valcuvia, Cugliate Fabiasco, Germignaga, Ghirla, Laveno, Morazzone, Porto Valtravaglia, Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.