Ceam comincia a studiare il russo

Opportunità di mercato nella Federazione Russa: se ne parlerà in un meeting con gli addetti commerciali dell'immenso Paese

 

Prosegue
l’azione di Ceam – il Consorzio Export Alto Milanese che
raggruppa venticinque qualificate aziende meccanotessili dell’area
– sui mercati internazionali.

Dopo
aver esposto nel corrente anno alle rassegne Dhaka Machinery
Exhibition (Bangladesh) e Igatex (Pakistan), l’organismo bustocco
ha programmato la partecipazione a Inlegmash che si svolgerà a
Mosca dal 19 al 23 giugno: un appuntamento importante in quanto il
mercato russo offre significative potenzialità considerato che
il 2005 è risultato, in termini esportativi del
meccanotessile, in diminuzione per il quarto anno consecutivo.

Alla
Federazione russa si guarda quindi con rinnovato interesse e, per
preparare l’atteso evento, Ceam sta potenziando i contatti anche
diplomatici.

Assume
quindi particolare rilievo l’incontro previsto a Busto Arsizio nel
pomeriggio del 6 Giugno prossimo e che vedrà la presenza del
Console Commerciale dott.sa Nadezhda Smirnova accompagnata dal V.
Segretario Generale della Camera di Commercio Italo-Russa dott. Pavel
Dorokhin
. Nell’occasione il dott. Alexander Tarakanov, direttore
dell’importante mensile Italia-Russia illustrerà il numero
di maggio, che ospita un ampio servizio sulla mission che Ceam svolge
a favore non solo delle aziende consorziate.

Un
meeting atteso e in grado di fornire utili indicazioni ad un comparto
che dispone di sofisticata tecnologia grazie agli investimenti nella
ricerca e che pone il meccanotessile italiano – e soprattutto
dell’Alto Milanese – tra i più competitivi e apprezzati a
livello mondiale.

Anche
per queste motivazioni, l’incontro è aperto agli operatori
tessili interessati previa conferma telefonica (0331/633.194).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore