Centri sociali di destra: un’analisi del fenomeno

Venerdì 23 giugno alle 21 al Museo del Tessile la presentazione del libro "OSA! Centri sociali di destra" di Domenico Di Tullio

Venerdì 23 giugno alle ore 21.00, presso la sala conferenze del Museo del Tessile di Via Volta a Busto Arsizio si terrà la presentazione del libro "OSA! Centri sociali di destra", edito da Castelvecchi. Interverranno, oltre all’avvocato Domenico Di Tullio, autore del libro e il giornalista Andrea Ansaloni, Checco Lattuada fondatore di Comunità Giovanile e Duilio Canu fondatore di Spazio Libero.

Nel libro oltre alle realtà giovanili (tra cui Comunità Giovanile di Busto Arsizio)
viene descritto tutto un mondo fatto di radicalismo politico e musica
rock, europeismo delle tradizioni e tatuaggi, ultras, socializzazione e
thai-boxe, antimondialismo e anticapitalismo come pratica di vita
comune, i ragazzi della «Destra extraparlamentare
» occupano edifici
disabitati trasformandoli in avamposti della loro personalissima vitalità
politica.

E
si dichiarano contro tutto e tutti, dalle amministrazioni della
cosiddetta «Sinistra al caviale» (gauche caviar) ai palazzinari nuovi
potenti, dai no-global in trasferta ai bombaroli (ignoti) di turno.
Cosa vuol dire questo nuovo linguaggio sociale della generazione dei
giovani «fasci»? Si tratta di un fenomeno emulativo dei Centri sociali
degli odiati (e amati?) antagonisti della Sinistra, o il fenomeno ha una
sua specifica identità e originalità?

Questo
libro è la prima inchiesta documentata e completa su una realtà che
finora è sfuggita anche agli osservatori più attenti.

L’autore:
Domenico Di Tullio (Roma, 1969), avvocato, ha seguito gli iter legali e
processuali delle Occupazioni Non Conformi. Vive a Roma, in un
quartiere proletario per antonomasia, deciso a rimanerci anche dopo
l’uscita di questo libro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore