Che cos’è l’Avis

L'Associazione Volontari Italiani Sangue conta oltre 21mila iscritti in provincia di Varese

AVIS (Associazione Volontari Italiani Sangue) è un’associazione di volontariato, apartitica, aconfessionale, non lucrativa, che non ammette discriminazioni di sesso, razza, lingua, nazionalità, religione, ideologia politica, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne hanno necessità, attraverso la promozione al dono, la chiamata dei donatori e l’effettuazione della prima visita di idoneità. Ma Avis è anche promozione dell’informazione e dell’educazione alla solidarietà, cooperazione al programma per l’autosufficienza ematica e tutela della salute dei donatori contribuendo così all’educazione sanitaria e favorendo la medicina preventiva e infine cooperazione con le altre realtà di volontariato per una maggior diffusione dei valori dell’altruismo.

Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana.
Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente e anonimamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo donare, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione, proselitismo ed organizzazione.
L’Avis Provinciale Varese conta 21.181 associati, volontari e periodici.
Più che mai l’intenzione di Avis è di promuovere l’immagine del dono del sangue come di un momento felice in cui salute e coscienza civica coincidono come nella definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) «la salute è una condizione di armonico equilibrio funzionale, fisico e psichico dell’individuo dinamicamente integrato nel suo ambiente naturale e sociale».
In un mondo troppo spesso individualista, nel quale prevalgono azioni dettate dall’egoismo, la donazione di sangue fa riscoprire quella dimensione di gratuità che porta ogni essere umano ad un autentico arricchimento attraverso la logica del “dare e ricevere in modo disinteressato”.

L’impegno al quale Avis Provinciale Varese tenta continuamente di rispondere nella propria quotidiana attività è quello di trasmettere e comunicare la solidarietà, l’attenzione verso gli altri e la volontà di penetrazione nel territorio. La relazione verso gli altri costituisce il valore aggiunto dell’azione volontaria, la capacità di intervenire in cui fondamentale è l’apporto umano, il contatto, la presenza, la possibilità di superare culture diverse

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.