Comitato per il “sì”, raggiunte le 350 firme

Salvatore Maida, presidente del giovane comitato cassanese, invita a votare "sì" al referendum

Riceviamo e pubblichiamo

 

Il Comitato per il SI di Cassano Magnago Il comitato per il "SI" di Cassano Magnago del quale ho l’onore di essere Presidente, è stato costituito in data 08/06/2006 ed in soli 15 giorni ha  raccolto  l’adesione di oltre 350 cassanesi. Con i gazebi dell’11 e del 18 giugno  i nostri concittadini ci  hanno 

manifestato il loro appoggio  e la loro volontà di votare "SI" al referendum del 25-26 giugno.

Il risultato ottenuto è certamente frutto dell’ottimo lavoro svolto dal comitato, ma soprattutto è merito dell’attenzione che i nostri sostenitori hanno per le importanti questioni che tratta il referendum sull’innovazione della seconda parte della costituzione italiana. Tutto ciò a dispetto di quanto professa il "partito del no" (… sempre e comunque anche a Cassano Magnago). La riprova di

quanto affermo è la scarsissima  adesione al "NO pride"  organizzato sabato scorso nella nostra città. A Cassano altri comitati per il SI sono sorti spontaneamente nell’ultima settimana; i quali si sono uniti a noi  per affrontare questi ultimi giorni che ci separano dal referendum informando ancor di più tutti i cittadini sui concreti miglioramenti che si vogliono apportare alla costituzione  

italiana. Miglioramenti che puntano a rendere la fonte primaria del nostro diritto ancor più attuale e più vicina alle esigenze di una società che richiede a gran voce un cambiamento: Una riduzione del 20% del numero dei parlamentari; Un parlamento composto da più giovani; Elezione diretta del Primo Ministro con norme "antiribaltone"; Un vero potere delle regioni; Una reale rappresentanza di tutti gli elettori con il Senato delle Regioni.

Colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente i partiti della Casa delle Libertà Forza Italia , Lega Nord e An. L’intera CdL ha aiutato in modo sostanziale il nostro comitato non solo mettendo a

disposizione strutture e persone, ma anche condividendo con noi l’importate obiettivo di vittoria

del SI. Tutto il lavoro fatto deve essere ora supportato dal più ampio numero di cittadini  che, barrando il SI con una croce, manifesteranno nel modo più efficace che esista il loro desiderio di ammodernamento dello Stato. I cassanesi da ormai molti anni ad ogni tornata elettorale dimostrano la propria capacità di distinguere tra cosa è bene e cosa è male per la collettività: siamo certi che lo

faranno anche questa volta.                             

 

Il Presidente del comitato per il SI di Cassano Magnago

Salvatore Maida

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.