Con la Pro Loco alla scoperta dell’Oratorio di San Giacomo

Domenica 11 e domenica 18 giugno visite guidate alla chiesa dichiarata monumento nazionale

Come ormai tradizione, la Pro Loco Gerenzano e il Centro Culturale SS Pietro e Paolo, nell’intento di valorizzare il patrimonio artistico, culturale e storico del proprio territorio,  offrono l’opportunità di effettuare delle visite guidate all’Oratorio di San Giacomo, avvalendosi di due esperti conoscitori, il professor Sergio Beato, noto ricercatore storico, e lo studente universitario Giovanni Imparato della Facoltà di Scienze dei Beni Culturali con Indirizzo Beni Archivistici e Librari.

Le visite si terranno domenica 11 e domenica 18 giugno, dalle ore 15,00 alle ore 18,00 e avranno come argomento una particolare serie di immagini relative al restauro conservativo dell’Oratorio di San Giacomo, a Gerenzano, restauro realizzato dal professor Carlo Pagani.

"La Chiesa di San Giacomo è rimasta per lungo tempo senza quella cura che i vecchi abitanti della cascina agricola erano soliti conferirle – spiega Bernardina Tavella, presidente della Pro Loco di Gerenzano – Un Comitato di cittadini ha operato per favorirne le opere di restauro, che hanno interessato innanzitutto il ripristino della copertura, poi gli affreschi del presbiterio, le murature perimetrali e le opere in cotto, anche del campanile,che  sono state ripristinate e protette con nuovi materiali adatti.
Un nuovo manto di intonaco esterno ha completato l’aspetto esteriore della chiesa mentre all’interno si ripristinava la decorazione pittorica della volta e delle pareti. Prima della posa della nuova pavimentazione è stato collocato l’impianto di riscaldamento a pavimento e rifatti gli impianti elettrici e d’allarme. Nell’anno 2000 i restauri venivano conclusi ricollocando sull’altare l’originale pala, anch’essa finemente restaurata".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore