Crespi presidente della circoscrizione 2

Prima riunione del consiglio: salta l'accordo sulla vicepresidenza che va a Bianchi

La prima seduta del consiglio di Circoscrizione di Varese 2, tenutasi martedì 27 giugno, alla Scuola elementare “E. Fermi” di Bobbiate, ha vissuto momenti concitati. Poco prima che iniziasse la seduta è infatti saltata l’intesa della maggioranza sul candidato alla vicepresidenza. La cdl si era accordata da tempo sul nome di Marcello Federiconi di AN, gia vicepresidente la scorsa legislatura. All’ultimo momento però, i suoi rappresentanti hanno cambiato scegliendo Bianchi dell’UDC. Il mancato accordo, presumibilmente dovuto a quanto stava accadendo nel corso della riunione del parlamentino di Varese 6, ha fatto si che l’elezione del presidente Stefano Crespi di Forza Italia, data per scontata al primo turno, si raggiungesse solo dopo altri due scrutini.

Galleria fotografica

Consiglio di circoscrizione Varese 2 4 di 11

Le votazioni si sono svolte in un clima non certo sereno. Federiconi ha esordito così alla prima riunione:«Personalmente questa esperienza è partita male, mi auguro un futuro migliore». La tensione palpabile, alimentata dal continuo viavai degli esponenti della cdl e dallo squillare e vibrare dei telefoni, ha portato alla richiesta di un minuto di sospensione da parte del leghista Lozza. Al rientro c’è stata la prima votazione che, nonostante l’ampio divario tra centro-destra e Unione (8 a 3, causa l’assenza di Cristan Bolcato di F.I.), ha avuto come risultato una maggioranza di schede bianche: sette contro i quattro voti ottenuti da Crespi. Al secondo turno si è verificato il medesimo esito, con la palese astensione di AN e la probabile scheda bianca dei tre candidati leghisti. A questo punto è stato Molinaro dei DS a chiedere una sospensione. Alla fine, la terza consultazione, con 7 schede a Crespi, tre al consigliere di AN (provocatoriamente votato dai consiglieri dell’Unione) e una bianca, ha permesso la proclamazione di Stefano Crespi Presidente del parlamentino di Varese 2. Si è proceduto poi all’elezione del vicepresidente. La cdl ha espresso il nome di Enrico Bianchi, con l’eccezione dell’unico rappresentante di AN, che ha ribadito fermamente la sua astensione «per motivi di principio». Al termine della consultazione che ha dichiarato l’esponente dell’UDC vicepresidente con 7 favorevoli e 4 bianche, Federiconi ha abbandonato la seduta.

Nessun commento dagli esponenti della cdl, che hanno preferito rimandare i discorsi alla prossima riunione fissata intorno al 10 di luglio. Di tutt’altro avviso le reazioni da parte dell’opposizione. «È indecente che non abbiano avuto tempo di mettersi d’accordo su un nome in un mese di tempo» ha sostenuto Molinaro, capogruppo DS. «Tutto queste ripicche per una carica di vicepresidente che alla fine conta come il due di picche…» è il commento di Flaminia Nicora della Quercia.

Il Presidente:

Stefano Crespi, neo-presidente del consiglio di Ciscoscrizione di Varese 2, abita solo da un anno a Capolago, ma è molto conosciuto a Bobbiate e Casbeno perchè in questi quartieri è cresciuto. Questo spiega il perché dei tanti voti ricevuti alla sua prima esperienza politica. Crespi, aderente al movimento di Comunione e Liberazione, appartiene all’ala formigoniana di Forza Italia. Anche lui, come Stefania Cipolat, ha messo al primo posto la sussidiarietà come principio ispiratore della propria azione.

Il consiglio:

Forza Italia: Stefano Crespi (presidente del consiglio di Ciscoscrizione), Giorgio Gazzotti (capogruppo), Davide Sturla, Cristian Bolcato

Lega Nord:Mauro Lozza (capogruppo), Matteo Zagatto, Carla Ambrosetti

AN:Marcello Federiconi (capogruppo)

DS:Gabriele Molinaro, Flaminia Nicora

Margherita:Lorenzo Macchi

UDC:Enrico Bianchi (vicepresidente)

I risultati di Varese 6

I risultati di Varese 5

I risultati di Varese 4

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 giugno 2006
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Consiglio di circoscrizione Varese 2 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore