Emergenza acqua: ordinanza anche a Casciago

Dal 15 giugno fino a nuove disposizioni limitato il consumo dell’acqua domestica

Emessa 15 giugno dal sindaco di Casciago Andrea Canotti un’ordinanza in merito alla difficile situazione di approvvigionamento idrico nella provincia di Varese.
Le nuove disposizioni limitano il consumo di acqua corrente ai soli usi domestici, igienico-sanitari, antincendio e produttivi.
Vietati dunque il lavaggio di autovetture su aree private o pubbliche, il riempimento di piscine private, la chiusura di fontanelle e lavatoi pubblici e l’innaffiamento di giardini dalle ore 7,00 alle ore 22,00.
La decisione è stata presa considerando le condizioni meteo favorevoli, che possono compromettere la continuità e la regolarità dell’erogazione idrica alla cittadinanza.
"Non abbiamo ancora grossi problemi, anche se in alcune zone del paese, soprattutto nelle ore del giorno c’è poca pressione. – dichiara il sindaco – A scopo precauzionale e per senso di responsabilità abbiamo deciso di procedere ugualmente con l’ordinanza".
Incaricati della sorveglianza la Polizia Locale e l’Ufficio Unico di vigilanza con la collaborazione dell’Aspem di Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.