Faccia a faccia Tollis-Volpe, ma il perdono non arriva

Il padre di Fabio, vittima delle Bestie di Satana, incontra uno degli assassini del figlio nella puntata di "Ultimo Incontro", in onda domani su Fox Crime alle 22.50

Si chiama «Ultimo Incontro». È una trasmissione televisiva via satellite curata da Simona Ercolani e Fabrizio Dondolino. Domani alle 22.50 su Fox Crime andrà in onda una puntata particolare. Come ha riportato sulle pagine nazionali il Corriere della Sera, gli autori del programma sono infatti riusciti a fare incontrare Andrea Volpe e Michele Tollis. Il primo è uno degli autori materiali dei delitti delle Bestie di Satana, la setta satanica che ha insanguinato la provincia di Varese a fine Anni ’90. Il secondo è il padre di una delle vittime, Fabio: dalla sera della sua scomparsa, l’ormai lontano 17 gennaio 1998, Michele Tollis non si dà pace e tenta di capire, prima con le indagini fatte in prima persona e poi nelle aule di Tribunale, l’oscuro perché della morte del figlio.

 

Non si erano mai incontrati prima, se non in Tribunale a Busto Arsizio. Nel primo faccia a faccia nel carcere di Novara, stando alle rivelazioni di Fiorenza Sarzanini, autrice dell’articolo sul Corriere della Sera, Volpe, il “pentito” del gruppo, ha chiesto perdono a Michele Tollis. Questi ha ascoltato, ha chiesto, ha preteso di sapere. Ma perdonare non può, un padre non può fare un passo del genere, non adesso, non dopo quello che le indagini hanno portato alla luce. La storia delle Bestie rimane sullo sfondo, le morti di Fabio, Mariangela, Chiara fanno da contorno a questo faccia a faccia televisivo. Volpe ha abbassato lo sguardo, non ha fatto altro che dare ragione ripetutamente a Tollis, ma alla fine della puntata il perdono non è arrivato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.