FaRe Musica, tra note e fotogrammi

Apre la rassegna cinematografica "La villa e le stelle"; il 18 luglio il concerto "El Travagliato", con il soprano Graciela Gibelli

FaRe Musica si apre al cinema e a partire da questa settimana ospita la rassegna cinematografica "La villa e le stelle", dedicata quest’anno a film a soggetto musicale e che andrà avanti fino al 3 agosto. Da Tutti i battiti del mio cuore, un noir pluripremiato dalla prepotente presenza ritmica, alla Carmen di Bizet in versione sudafricana, film che ha vinto l’Orso d’Oro a Berlino. Dalle storie dei tre musicisti che hanno conquistato il regista Wim Wenders al blues (in L’anima di un uomo), alla breve ma intensa vita di Wolfgang Amadeus Mozart, di cui ricorre quest’anno il 250° anniversario della nascita, nella più classica e amata delle biografie cinematografiche, l’Amadeus di Milos Forman. Dal tradizionale appuntamento con i film muti (uno, Stramilano, girato nel 1929 e accompagnato con musica dal vivo da Ermanno Librasi e Zeno Gabaglio; l’altro, Aurora, del 1927, sonorizzato) al racconto delle vicende umane e artistiche di una leggenda della musica country, Johnny Cash (Quando l’amore brucia l’anima). Questi i film in cartellone per l’undicesima edizione della rassegna "La villa e le stelle", organizzata dal Comune di Casalzuigno e dalla Comunità Montana della Valcuvia insieme al FAI, Fondo per l’Ambiente Italiano, e con la collaborazione tecnica di Filmstudio ’90.
Le proiezioni si tengono nel Cortile d’onore della Villa (se piove, in Filanda) e hanno inizio alle 21.15. Ingresso: 6 €; aderenti al FAI e residenti, 4 €. Per il programma completo della rassegna cinematografica cliccare su: www.casalzuigno.net/villastelle/villastelle.htm.
 

Il 18 luglio invece "FaRe Musica" proporrà un evento da non perdere: il concerto "El travagliato" con il soprano Graciela Gibelli accompagnata dal Suonar Parlante. Il Suonar Parlante è un gruppo internazionale con radici in Casalzuigno, dove vivono due dei concertisti che si esibiranno a Villa Bozzolo. Il nome deriva da Nicolò Paganini, che con l’espressione "suonar parlante" definiva una tecnica di emissione sonora che permette agli strumenti di imitare la voce umana. Da alcuni anni la collaborazione tra alcuni musicisti, coordinati da Vittorio Ghielmi, ne sta facendo rivivere l’immagine sonora: per mezzo di produzioni artistiche, seminari, congressi e raccolta di documentazione (Accademia Internazionale della Musica Antica, Milano; Hochschule, Weimar; Conservatorio di Lugano) si sta riscoprendo questa tradizione musicale, sopravvissuta in alcune aree marginali europee ed extraeuropee e fondamentale per una nuova rilettura del nostro patrimonio musicale antico.

Concerto "El Travagliato"
Graciela Susana Gibelli, soprano / Il Suonar Parlante: Vittorio Ghielmi, viola da gamba; Rodney Prada, viola da gamba; Cristiano Contadin, viola da gamba
Martedì 18 luglio, Cortile d’onore di Villa Bozzolo, ore 21.15. Ingresso: 7 €; aderenti al FAI e residenti, 5 €.

Per il programma completo della serata e una foto dell’ensemble cliccare su:
http://www.casalzuigno.net/FaReMusica/SuonarParlante/suonarparlante.htm

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.