Fontana lascia la guida del Consiglio Regionale

Fontana saluta i dipendenti del Pirellone; domani le dimissioni

“Mi raccomando, siate disponibili, bravi e collaborativi con chi verra’ al mio posto come lo siete stati con me così che possa apprezzare l’alto profilo professionale e umano di chi lavora nel parlamento regionale. "

E’ con queste parole che il Presidente del Consiglio regionale  Attilio Fontana ha salutato oggi, in un momento di festa a margine dei lavori d’Aula,  i colleghi e il personale dell’Assemblea legislativa. 

Fontana lascia la guida del Consiglio  perché  neoeletto sindaco di Varese per la Cdl.

Domani Fontana presiederà l’ultimo Ufficio di Presidenza, dopodiché rassegnerà le dimissioni da consigliere regionale, dimissioni che dovranno essere votate e approvate dall’Aula prima di essere ufficializzate. 

A Fontana colleghi e collaboratori hanno regalato un orologio e una penna a forma di mazza da golf, sport di cui Fontana e’ appassionato. "E’ il mio unico difetto", ha commentato Fontana prima di congedarsi fra l’applauso di ringraziamento generale.

Attilio Fontana lascia il Consiglio regionale dopo sei anni. Eletto Presidente il 12 giugno 2000, è stato confermato alla più alta carica dell’Assemblea lombarda il 5 giugno 2005. Risulta così il primo consigliere regionale ad essere eletto per due volte di seguito alla Presidenza e il consigliere che più a lungo ha ricoperto la carica di Presidente: sei anni complessivamente. Per le Assemblee regionali non sono stati anni facili: la legge di modifica costituzionale n.1/99 ha fortemente limitato i loro poteri e Fontana ha dovuto battersi per rafforzare ruolo e competenze del parlamento regionale. Orientamento che ha portato avanti anche da Presidente dei Consigli regionali d’Italia, carica che ha ricoperto nel corso della scorsa legislatura.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore