Fontana-Sogliano, incontro positivo per il futuro dello stadio

Il patron biancorosso: "Discretamente soddisfatto". Il sindaco: "Discusso di cose concrete"

Primo incontro post-elettorale oggi, venerdì 16 giugno, tra il sindaco Attilio Fontana e il patron del Varese 1910 Riccardo Sogliano. Sul tavolo, come previsto, la questione del progetto per ricostruire in toto lo stadio "Franco Ossola": un’idea fondamentale per il rilancio del calcio cittadino.

A fine giugno scadrà il bando di concorso emesso dal comune (con la formula della "finanza di progetto") per la riqualificazione dell’arena di Masnago e fino ad ora il progetto presentato da Sogliano, in coordinazione con la società bergamasca G.S.C. dell’ingegnere Costantino Serughetti, è l’unico giunto a Palazzo Estense. Il numero uno biancorosso dal canto suo ha sempre sostenuto che nel caso l’iter si fermasse, la sua famiglia si disimpegnerebbe dalla società calcistica. Un refrain già noto a Fontana, ma anche ai suoi "rivali" alle recenti elezioni amministrative, Conte e Nicoletti, che avevano già incontrato i vertici del Varese.

«È stato un incontro dovuto, interlocutorio, dal quale esco discretamente soddisfatto» ha dichiarato Sogliano (foto), al termine del faccia a faccia durato meno di mezz’ora, alla presenza dell’assessore ai lavori pubblici Gladiseo Zagatto. «Non avevo ancora visto Fontana dopo il suo insediamento, ci risentiremo». Tra una decina di giorni però, scadranno i termini per l’iscrizione della squadra al campionato di C2, un atto praticamente certo ma che per il momento non è ancora stato compiuto. «Prepariamo i documenti, e li teniamo pronti» chiude Sogliano, al solito molto misurato.

Più locquace Attilio Fontana: «Abbiamo parlato di problemi concreti, ovvero di procedure da rispettare, di obblighi e vincoli da parte sia del Comune sia del Varese qualora il progetto vincesse la gara. Ci aggiorneremo già la prossima settimana con qualche nuova risposta da entrambe le parti. Ripeto: la cosa più importante è il rispetto delle procedure. Su questa base proseguiremo a collaborare».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore