Frana sulla provinciale della Forcora, isolate tre frazioni

Le piogge intense di questa notte hanno provocato una serie di smottamenti sulla sp 5 che sale da Maccagno. Vigili del fuoco al lavoro da ore per liberare la strada

Due ore di pioggia intensa e violenta e tanti piccoli e medi smottamenti che hanno bloccato la strada provinciale 5 che porta alla Forcora. Tre le frazioni di Veddasca isolate questa mattina: Armio, Lozzo e Biegno; i danni sono ingenti sia sulla strada ma soprattutto in paese, nella frazione di Graglio, dove un valleggio è uscito dal suo letto naturale invadendo le strade del paese. A qualcuno, questa notte intorno alle 2, è sembrato di essere a Sarno dal volume d’acqua alta un metro che scorreva per le vie del paese.

Galleria fotografica

Serie di frane a Veddasca 4 di 7

La testimonianza di un abitante del paese è di quelle che mettono l’ansia:«Sono uscito fuori casa per vedere cosa stava succedendo e mi sono trovato un fiume in piena che mi ha preso e trascinato fino alla ringhiera a strapiombo sul valleggio – spiega questo signore mentre mi mostra le ferite sulle gambe – ho rischiato di finire giù per la valle». Una signora, anche lei uscita, per vedere cosa stesse accadendo, è scivolata a causa dei detriti ferendosi ad un braccio .
Sul posto già da questa notte intorno alle 2, quando ha cominciato a piovere, si sono mossi i vigili del fuoco di Varese, quelli di Luino con uomini e mezzi del 118, protezione civile e carabinieri di Luino.

Si sta lavorando per liberare la strada che è coperta da detriti, rami e fango. Alle 12,30 la Provincia ha emesso un comunicato in cui spiega che ora la strada è percorribile fino ad Armio. Tre delle cinque frane cadute sono state rimosse mentre le frazioni di Biegnio e Lozzo risultano ancora isolate.  Solo il fatto che a quell’ora di notte per la strada non passasse nessuno ha impedito che capitasse il peggio. La situazione al momento è resa complessa dal fatto che la circolazione è ripresa e non è facile deviare gli automobilisti su percorsi alternativi.
La strada provinciale porta infatti a Indemini e quindi verso la Svizzera.
Il sindaco Roberto Calebasso e il suo vice Ivan Vargiu sono sul posto da questa mattina per coordinare le attività di ripristino della viabilità e di assistenza ai molti turisti isolati nelle case di vacanza. Fortunatamente la maggior parte di questi aveva già lasciato il paesino per far ritorno nelle città. Solo questa copincidenza ha fatto in modo che ieri sera nessuno sia finito sotto una delle tante frane. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 giugno 2006
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Serie di frane a Veddasca 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.