Gilli: “Meglio Legnano? Bon Voyage”

Il sindaco risponde all'Associazione Futura e all'assessore Zaffaroni di Uboldo

Il sindaco Pierluigi Gilli risponde alle recente critiche che gli sono state mosse dall’associazione politico culturale Futura e dall’assessore dell’amministrazione comunale di Uboldo che, dopo le dichiarazioni di Gilli a favore dello svincolo Saronno Sud, ha lanciato la proposta ri riaprire i vecchi canali con Rescaldina e Uboldo.

Riceviamo e pubblichiamo

Altre due puntate di "rinforzo" con le abituali gentilezze nei confronti di Saronno e del suo Sindaco, sempre in merito alla nota questione (che tale non è) dell’uscita nuova autostradale.
Dapprima, l’ Associazione politico-culturale Futura , senza novità di argomentazioni, rivolge l’ennesimo attacco di natura personale al Sindaco di Saronno: nessun ragionamento originale, solo le solite trite e ritrite lamentazioni, tranne un clamoroso sfondone: secondo gli estensori di questa nota, infatti, come il sempre illuminati portatori di una "verità" da esportare altrove, "
con la sua politica, il sindaco Gilli tende non già a supportare il comune da lui guidato quale città di riferimento del saronnese, bensì a separare la sua comunità dai paesi vicini, che hanno avuto tuttavia con Saronno buoni rapporti di vicinato per decenni".
Dove vivono i soci di "Futura"? Non leggono i giornali? Non hanno notato gli interventi pubblici dei Sindaci del Saronnese (è di ieri un chiarissimo mònito del Sindaco di Gerenzano), tutti incentrati sullo stupore (se non il fastidio) per i no continui e solitari di Uboldo ad ogni decisione comune?
Saronno ha ottimi rapporti di collaborazione con i Comuni contermini di tutte le tre Province, anzi quattro; Uboldo è stata ridotta ad un’isola. Guardino a casa loro i soci di "Futura": che, per come scrivono, sembrano più appartenere al passato, che al futuro.
Viene poi alla ribalta, con finezza ammirevole, l’ Assessore Virginio Zaffaroni , che sogna di riaprire antichi canali   verso Rescaldina e Legnano: si accomodi, buon viaggio (viabilità permettendo).
Chissà poi chi darà l’acqua ad Uboldo (oggi in buona parte viene da Saronno e dal suo acquedotto); chissà poi dove andranno i giovani uboldesi a scuola…
La verità è che, quando si assumono posizioni radicali, con intenti missionari, ci si ritrova soli; basti un unico esempio; il Comune di Uboldo fa parte della Fondazione Casa di Riposo FOCRIS, che comprende, oltre a Saronno, i Comuni di Cislago, Uboldo, Solaro, Ceriano Laghetto e Misinto; tutti vanno d’amore e d’accordo; l’unica volta che il rappresentante di Uboldo ha formulato al Consiglio di Amministrazione una proposta, la votazione finisce con un voto a favore (Uboldo), tutti gli altri contrari… E’ un vizio, più che una tendenza… Sbagliano sempre gli altri?
Conclusione: peccato che il progetto di cui si discute sia stato recentemente approvato a Saronno da 21 Consiglieri Comunali su 30 (tra cui quelli della Lega Nord e di Saronno Futura, non appartenenti alla maggioranza), con l’astensione un po’.. imbarazzata del Centro- Sinistra (per motivi di natura tecnica) ed UN SOLO voto contrario.
Ciò significa che, a Saronno, il Sindaco non è solo, ma in ottima compagnia: quella dei suoi concittadini.
Spero che altrettanto si possa dire ad Uboldo.
Grato per l’attenzione, porgo i più cordiali saluti

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.