Giornata del Ringraziamento, i riconoscimenti tributati dal Comune

Premiati sindaci ed amministratori emeriti, gli ex commissari Guglielman e Loizzo, e ancora associazioni, forze e cittadini benemeriti

Oggi, sabato 24 giugno, si è svolta la “Giornata del Ringraziamento”, organizzata dall’Amministrazione Comunale nel giorno dedicato al Santo Patrono della Città di Busto Arsizio, San Giovanni Battista.

La cerimonia ufficiale ha avuto luogo a Palazzo Gilardoni davanti ad un folto pubblico e alla presenza delle più importanti Autorità politiche, religiose e militari.

Dopo il discorso del sindaco Farioli, c’è stato il momento delle premiazioni che hanno visto consegnare 6 riconoscimenti per “particolare merito”, al Dott. Paolo Guglielman, alla Dott.ssa Lucrezia Loizzo, a Frate Battista Apollinare (alla memoria), a Riccardo De Giacomi, all’Associazione Italiana Assistenza Spastici di Busto Arsizio – “Annibale Tosi” e all’ANFFAS, con le seguenti motivazioni:

Dott. Paolo Guglielman: “Commissario Straordinario della Città dal febbraio al maggio 2006, ha operato con grande professionalità, competenza e spirito di servizio, permettendo all’Amministrazione Comunale di mantenere un alto livello di operatività e avviando percorsi virtuosi quali basi per le scelte future.

Acuto osservatore della realtà cittadina, ha da subito manifestato profondo rispetto per i  ruoli istituzionali, stima e affetto per Busto Arsizio, contribuendo a ribaltare lo stereotipo negativo del “burocrate” e dimostrandosi un “civil servant” di altissimo livello.”.

Dott.ssa Lucrezia Anna Loizzo: “Sub Commissario della Città dal marzo al maggio 2006, ha collaborato con grande professionalità  e spirito di servizio alla gestione dell’Amministrazione Comunale in un periodo delicato, mostrando ampie capacità di affrontare e risolvere le difficoltà e di dare impulso a percorsi avviati e a nuovi progetti.

La sua personalità sincera, il suo reale interesse per il bene della città le hanno permesso di entrare in sintonia con le diverse realtà cittadine, dimostrando che anche un ruolo apparentemente burocratico può essere efficacemente svolto con passione ed entusiasmo.“.

Frate Battista Apollinare (alla memoria): “nato a Busto nel 1912, ordinato presbitero nel 1937, missionario in Somalia dal 1938 al 1950, Cappellano militare nella Seconda Guerra Mondiale, ancora in missione in Cile, Libia e Somalia, torna in città nel 1973. Dal convento dei frati Minori continua a prodigarsi per il bene dei suoi fratelli, facendosi apprezzare per le profonde qualità umane e spirituali.

Emblema di una bustocchità vera e credente, punto di riferimento dei valori forti ed eterni della cultura giudaico-cristiana di cui è impregnata la nostra comunità.”.

Riccardo De Giacomi: “grazie al suo spiccato senso civico, non ha esitato ad operarsi con determinazione per restituire una somma di denaro piuttosto consistente trovata per la strada. Riccardo rappresenta il simbolo e una concreta testimonianza che la Città può continuare a credere con convinzione nei più giovani e nel suo futuro.”.

Associazione Italiana Assistenza Spastici di Busto Arsizio – “Annibale Tosi”:  “quarant’anni di attività qualificata e professionale a sostegno dei più deboli e sfortunati, che non ha mai dimenticato il cuore, quarant’anni d’amore, di passione, di solidarietà….

Frutto della bustocchità più illuminata, quella di Annibale Tosi, imprenditore che non ha perso di vista le necessità della società, oggi AIAS rappresenta l’eccellenza per l’assistenza all’infanzia in difficoltà ed è simbolo stesso di una città che non pensa solo al lavoro, ma porge la mano a chi ha bisogno.”.

Fondazione ANffAS – Lion Mario Ravera ed in particolar modo il Sig. Piero Magistrelli  

per aver ideato, perseguito e realizzato un nido accogliente e funzionale per i disabili adulti della città, sensibilizzando l’intera cittadinanza e dimostrando che il grande cuore di Busto Arsizio non cessa mai di battere per i suoi figli più sfortunati.

Un ringraziamento speciale è stato attribuito agli operatori di pace della caserma Ugo Mara, di recente impegnati in Afghanistan. In particolare sono stati ringraziati:

il Generale di Corpo d’Armata Mauro DEL VECCHIO  – Comandante del Corpo d’Armata Nato di Reazione Rapida – Italia per  l’impegno professionale e lo spirito umanitario con cui ha svolto il ruolo di comandante della missione di pace dell’ISAF VIII – Kabul (Afghanistan) 4.8.2005 – 4.5.2006;

il Nato Rapid Deployable Corps-Italy per aver contribuito a portare solidarietà, speranza, sostegno, in una parola “pace” alle popolazioni afghane in occasione della missione ISAF VIII – Kabul (Afghanistan) 4.8.2005 – 4.5.2006;

il Col. Gerardo Restaino Comandante di ITALFOR per la partecipazione attenta e sensibile alla missione di pace dell’ International Security Assistance Force VIII  Kabul (Afghanistan) giugno-novembre 2005;

il Col. Alfonso Miro Ca. S. M. Special Staff COMISAF per la partecipazione attenta e sensibile alla missione di pace dell’ International Security Assistance Force VIII  Kabul (Afghanistan) 4.8.2005 – 4.5.2006;

Il Sindaco ha proceduto alla proclamazione dei Sindaci e degli Amministratori emeriti:

Ai primi [Gian Pietro Rossi (16 anni) e Giovanni Rossini (alla memoria) (14 anni)] ha consegnato le chiavi della città e lo stemmino d’oro. Ai secondi [Angelo Borri (alla memoria) (21 anni), Luigi Carlo Colombo (24 anni), Luciano Giornazzi (24 anni), Raffaele Montoli (alla memoria) (24 anni), Francesco Murano (25 anni), Giovanni Pellegatta (41 anni), Giovanna Rosa Tosi detta Giannina (alla memoria) (26 anni)] lo stemmino d’oro.

Nella seconda parte della cerimonia, sono stati ringraziati:

– i Maestri del Lavoro di Busto Arsizio, insigniti della “Stella al Merito del Lavoro” per decreto del Presidente della Repubblica in data 1° Maggio 2006, per l’impegno e la dedizione profusi nell’espletamento del proprio lavoro: MARCELLO GARZIA (38 anni di attività lavorativa presso la PIRELLI Spa di Milano); MARIO GENONI (38 anni di attività lavorativa presso la ditta AMITALIA a Castellanza); LUIGI LOMAZZI (40 anni di attività lavorativa presso la ditta CAVELLI MARIO di Busto A.);

– i cavalieri della Repubblica Gianfranco Ricci, Onorio Spiz, Giovanni Milani, Virginio Barlocco

per l’impegno e i meriti che gli sono valsi la concessione da parte del Presidente della Repubblica dell’onorificenza  di Cavaliere “al Merito della Repubblica Italiana”;

– i dirigenti scolastici giunti alla pensione, per l’impegno e la generosità con cui si è dedicato alla formazione e all’educazione dei giovani bustocchi, il Dott. ROSARIO VADALA’, Dirigente Istituto Comprensivo “PERTINI” e la professoressa ANGELA TABLINO POSSIO, Dirigente Istituto Comprensivo “DE AMICIS”;

i dipendenti comunali con oltre 25 anni di servizio:

– CARLO BAIARDINI: Funzionario Responsabile Amministrativo, in servizio per 40 anni, 8 mesi e 21 giorni (assente);

MAURIZIO COLOMBO Funzionario Responsabile Tecnico, in servizio per 27 anni, 6 mesi e 28 giorni;

CELESTINO DEGLI ANGELI: Ufficiale Commissario Aggiunto, in servizio per 31 anni e 10 mesi;

VIRGINIA GARAVAGLIA: Collaboratore Amministrativo, in servizio per 29 anni e 6 mesi;

FIORELLA MARTIGNONI: Educatrice Scuola Materna, in servizio per 32 anni, 9 mesi e 21 giorni;

MARIA GIOVANNA MONOLI: Educatrice Scuola Materna, in servizio per 29 anni, 10 mesi e 15 giorni;

COSIMO TANZARELLA: Agente di Polizia Locale, in servizio per 35 anni e 7 mesi;

ANTONIO TOSI: Ufficiale Commissario Aggiunto, in servizio per 31 anni e 8 mesi.

In precedenza sono stati assegnati il 51° Premio della Bontà da parte della Filodrammatica “Paolo Ferrari”,  Presidente Claudio Foresti a:  GIOVANNI CIRILLO, di anni quattordici: si occupa di quattro fratellini e sostituisce la madre nelle faccende di casa e GIOVANNA LEVA: ospite dell’Istituto La Provvidenza, offre il suo sostegno a chi si prende cura degli altri ospiti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore