Giornata del Ringraziamento, la cerimonia civica in Comune

Sabato 24 giugno saranno tributati pubblicamente i riconoscimenti a chi si è impegnato per il bene della città, nel lavoro come dnell'amministrazione

Mancano due giorni alla festa patronale cittadina, che vedrà palazzo Gilardoni addobbato a festa per la celebrazione della giornata del Ringraziamento.
La cerimonia si svolgerà nel cortile e prenderà il via alle 8.45 con l’intervento del sindaco Gigi Farioli.
Seguiranno il riconoscimento del “premio della Bontà” a cura della Filodrammatica “Paolo  Ferrari” e dei “ringraziamenti speciali” a personaggi e ad enti che si sono distinti per particolari meriti, primi fra tutti il Commissario Paolo Guglielman e la sub-Commissario Lucrezia Loizzo. Un grazie di cuore sarà riservato al Generale Mauro Del Vecchio e al Corpo d’Armata di reazione rapida di Solbiate per la partecipazione alla missione di pace ISAF in Afghanistan.
Un ringraziamento particolare anche all’AIAS e all’ANFFAS, per l’attività di assistenza e sostegno sociale svolta sul territorio. A Frate Battista Apollinare, scomparso qualche giorno fa, sarà attribuito un riconoscimento alla memoria.
Non mancherà infine un riconoscimento pubblico al senso civico di Riccardo De Giacomi, un bambino che qualche mese fa si è prodigato per rintracciare il proprietario di una somma di denaro che aveva trovato per la strada.
Il sindaco procederà inoltre ai riconoscimenti ai Sindaci emeriti, ovvero a coloro che hanno svolto questo incarico per oltre dieci anni a (Giovanni Rossini – alla memoria – sindaco per 14 anni e Gian Pietro Rossi, sindaco per 16 anni). Accanto ai sindaci saranno chiamati anche gli amministratori emeriti, ovvero coloro che hanno svolto il ruolo di assessore o di consigliere comunale per oltre 20 anni (Angelo Borri (alla memoria, 21 anni) – Luigi Carlo Colombo (24) – Luciano Giornazzi (24) – Raffaele Montoli (alla memoria, 24) – Francesco Murano (25) – Giovanni Pellegatta (41) – Giovanna Rosa Tosi (alla memoria, 26).
Dopo la Messa solenne si svolgerà la seconda parte della cerimonia, dedicata ai Cavalieri della Repubblica nominati lo scorso 2 giugno (Virginio Barlocco, Giovanni Milani, Onorio Spiz, Gianfranco Ricci), ai Maestri del Lavoro (Marcello Garzia, Mario Genoni, Luigi Lomazzi), ai dirigenti scolastici giunti alla pensione (il dottor Rosario Vadalà e la professoressa Angela Tablino Possio),  ai dipendenti comunali con oltre 25 anni di servizio (Carlo Baiardini, Maurizio Colombo, Celestino Degli Angeli, Virginia Garavaglia, Fiorella Martignoni, Maria Giovanna Monoli, Cosimo Tanzarella, Antonio Tosi).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore