Ha vinto il “no” al referendum: issiamo le bandiere italiane

Felice Ferrazza, dei Ds cittadini, commenta l'esito del referendum costituzionale

Riceviamo e pubblichiamo

Egregio Direttore, lunedì dopo i risultati del referendum popolare dove la volontà della maggioranza degli italiani ha deciso la bocciatura della legge costituzionale voluta dal centro destra, per la prima volta nella mia vita, ho issato sul balcone di casa la bandiera italiana.

La bocciatura è il giusto verdetto democratico e popolare alle affermazioni di noti esponenti che non mancano di oltraggiare la nostra bandiera.

Sono certo che i tempi cambiano e che niente è immutabile, ma la legge costituzionale bocciata non ha niente di federalismo, anzi era una presa in giro, è come mettere in un paniere 100 caramelle due o tre sono allo zucchero le altre sono al cianuro.

Il presidente della Repubblica era ridotto ad un semplice impiegato, tutto il potere in mano ad una sola persona ecc. ecc (le caramelle al cianuro).

La riduzione dei parlamentari sono le tre caramelle allo zucchero, solo slogan senza senso, perché ora i senatori hanno voce in capitolo perché possono votare le leggi nazionali, mentre per la riforma bocciata NO.

In buona sostanza abbiamo evitato di pagare vitto alloggio e quant’altro ai nuovi senatori i quali potevano solo  “farsi nà chiacchierata a Roma” questo si che era spreco.

In base a questi ragionamenti sono convinto che alcune modifiche alla costituzione vadano fatte, cercando un accordo più ampio possibile, in modo che sia la costituzione di tutti.

Grazie dell’ospitalità.

Felice Ferrazza

Democratici di Sinistra Gallarate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.