In attesa del giallo fuori dai cancelli di Via Paal

"Un'esperienza entusiasmante": la Fondazione fa un bilancio sulla prima edizione di Via Paal

Chiudono i cancelli di Via Paal ma i bambini non tornano a casa: ancora un appuntamento nell’ambito del Festival del Giallo con la caccia al ladro di sabato 24 giugno.

«Un’esperienza entusiasmante quella appena conclusa – spiega Adriano Gallina, direttore artistico della Fondazione culturale “1860 Gallarate città” – grazie all’altissima qualità degli spettacoli e all’apprezzamento degli oltre 40 operatori che si sono spesi per questo progetto».

Strepitoso il successo dello spettacolo della compagnia cittadina Zone Teatro di Sara Mignolli. “Karen sulle nuvole” ha impressionato notevolmente il pubblico e “farà viaggiare il nome di Gallarate nella penisola”, spiega il prof. Gallina.

Unico neo della manifestazione: la concomitanza con la serrata programmazione degli oratori estivi ha portato meno pubblico in alcune fasce orarie: “ne terremo conto il prossimo anno,  e anticiperemo le date della nuova edizione trovando un accordo con le scuole”. Sì, perché le numerose rassegne che hanno preso il via quest’anno, da Filosofarti e Via Paal, dal Festival del Giallo a quello delle Scienze della Vita che partirà a luglio, sono solo i primi passi di un lungo percorso, considerato soprattutto il grande successo riscontrato da queste prime edizioni.

Grandissima partecipazione ieri mattina all’Infiorata, che passando si può ancora ammirare sul sagrato della Chiesa in piazza Libertà: tantissimi bambini si sono divertiti come matti a comporre un grande dipinto con petali di fiori, come in un’antica tradizione del centro-Italia.

Una bellissima prova per la Fondazione, molto attenta alla cultura per l’infanzia, “tanto che possiamo considerarla un contrassegno genetico”. E che guarda al futuro con cantieri aperti su tanti progetti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore