In vista la firma per l’ampliamento della A9

Il direttore Nuove Opere di Autostrade spa annuncia che nella prossima conferenza dei servizi potrebbe essere firmato l'Accordo Stato-Regione. Resta il nodo dello svincolo Saronno Sud

Il progetto per l’ampliamento della A9 nel tratto Lainate-Como potrebbe avere l’ok definitivo il prossimo 13 luglio. Lo ha detto nel corso dell’audizione in Regione Lombardia Gennarino Tozzi, il direttore Nuove Opere di Autostrade: «Nella prossima riunione della Conferenza dei servizi, fissata per il 13 luglio, contiamo di poter firmare l’accordo tra lo Stato e la Regione Lombardia per la terza corsia della A9 e in particolare per il tratto tra Lainate e Como».

Tozzi, che lunedì era a Milano per un’audizione sullo stato dell’arte relativo alla A4 alla Commissione Territorio, ha dunque confermato che il progetto della terza corsia della A9 va avanti, a prescindere dal mancato accordo tra gli enti coinvolti sullo svincolo Saronno Sud: «Resta il problema dello svincolo di Saronno, dato che il Comune di Uboldo non è d’accordo sul progetto, ma tenere fermi i lavori per uno svincolo sarebbe un errore», ha concluso il dirigente di Autostrade riguardo all’opera.

Secondo i piani di Autostrade spa, l’intervento sui 23,2 chilometri del tratto Lainate-Como (che ha un costo preventivato di 186 milioni di euro) dovrebbe essere concluso entro il 2009.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore