Inaugurata la “casa dei nonni”

La Fondazione Longhi Pianezza ha pubblicamente inaugurato i mini-alloggi e il centro diurno

Taglio del nastro ieri pomeriggio per la nuova "casa dei nonni" di via Libertà 19, il nuovo centro della Fondazione Longhi Pianezza presentato venerdì scorso (leggi l’articolo): alla presenza di Marzaro Manolo e Patrizia Salvemini, presidente e dirigente generale della Fondazione, e del sindaco di Casalzuigno Angela Viola, sono stati inaugurati i cinque nuovi mini-alloggi protetti e il centro diurno. I mini alloggi sono appartamenti arredati, su misura per persone con ridotte capacità motorie, dotati di un servizio di tele-soccorso 24 ore su 24; il centro diurno integrato è un servizio a parte, una sorta di "circolo ricreativo" che propone attività di intrattenimento e offre assistenza sanitaria.

Galleria fotografica

I mini-alloggi e il centro diurno per gli anziani 4 di 4

«In quest’occasione ho scelto di indossare la fascia da sindaco per dimostrare la solennità dell’evento – sottolinea Angela Viola – gli anziani sono una risorsa per la società, ne rappresentano la cultura e la memoria, e con questi servizi speriamo di offrire loro un ambiente bello e confortevole che risponda ai loro bisogni».
A rimarcare l’utilità sociale dei due servizi, avrebbe dovuto essere presente anche l’assessore regionale Massimo Buscemi, che, bloccato dal traffico, non ha potuto partecipare all’inaugurazione.

Positive le reazioni dei molti visitatori che dopo l’inaugurazione hanno curiosato per gli appartamenti: tra i sindaci della Valcuvia e i rappresentanti di varie associazioni anche molta gente comune, tra cui una "delegazione" di cinque signore di Cittiglio appositamente venute per l’inaugurazione che hanno definito il nuovo centro «bello e utile alla comunità».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 giugno 2006
Leggi i commenti

Galleria fotografica

I mini-alloggi e il centro diurno per gli anziani 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.