Incontro Fassa-islamici in Prefettura, accordo possibile sulla Moschea di Gallarate

Reazioni positive da parte degli esponenti della Conunità mussulmana. Il legale Ruperto: «Finalmente si è discusso di qualcosa di concreto»

Un incontro positivo. La Comunità islamica giudica in maniera favorevole il faccia a faccia tra i suoi rappresentanti e l’assessore Fassa, sotto la supervisione del prefetto Roberto Aragno. E non potrebbe essere diversamente, stando a quanto è scaturito dal colloquio tra le parti.

Secondo quanto dichiarato dalla delegazione mussulmana presente all’incontro, Raimondo Fassa avrebbe infatti messo sul tavolo ciò che la Comunità islamica attendeva da anni: portare in Giunta la proposta di cambio di destinazione d’uso per l’immobile di via Varese. La proposta avanzata dall’amministrazione comunale sarebbe quella di concedere il cambio di destinazione d’uso e, nel periodo in cui l’immobile di via Varese sarà inagibile per lavori, dare ai mussulmani l’opportunità di riunirsi in preghiera nella sede della Protezione civile, in via degli aceri.

Gli esponenti della Comunità islamica hanno espresso soddisfazione per l’accordo raggiunto, nonostante le prime dichiarazioni siano improntate alla prudenza. «Sembrerebbe che abbiamo trovato l’accordo giusto per risolvere una questione che stava diventando pericolosa – commenta il portavoce Samir Baroudi – forse oggi siamo di fronte ad una svolta». Contenta dell’esito dell’incontro anche l’avvocato Tatiana Ruperto (foto), legale della Comunità islamica. «Finalmente si è discusso di qualcosa di concreto – afferma – la proposta di utilizzare la sede della Protezione civile durante i lavori è una buona idea, a patto però che sia veramente una soluzione temporanea e si proceda con il cambio di destinazione d’uso per l’immobile di via Varese».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.