Ispra Nuoto, balzo in serie A

La società del presidente Cacciapaglia ha vinto i campionati di serie B ed è stato promosso tra le migliori otto d'Italia

Procede ad "ampie bracciate" il cammino dell’Ispra Nuoto che a Livorno ha scritto una pagina importante della storia del team, quella che ha portato la squadra varesina, in soli cinque anni, da un ambito regionale e giovanile al trionfale ingresso nell’elite del nuoto italiano assoluto.
In occasione del Campionato a squadre di serie B, i "gialli" si sono imposti nella classifica finale davanti alle due forti società torinesi: 247 i punti dell’Ispra, a cospetto dei 241 ottenuti da La Presse Nuoto e dei 224,5 della Rari Nantes Torino.

Un successo ottenuto grazie al fondamentale apporto dei veterani del team – capitanati dai grandi Emiliano Brembilla e Veronica Rodà – ma che è soprattutto frutto della costante e progressiva crescita di un settore giovanile all’avanguardia, verso il quale la politica dirigenziale della società ha da sempre puntato ed investito molto.

«Sono estremamente soddisfatto – afferma il team manager, Stefano Tarolli – per lo storico risultato raggiunto, davvero impensabile e lontano solo qualche anno fa. Quella di domenica scorsa ha rappresentato una tappa fondamentale della nostra crescita, ma rimane pur sempre un punto di passaggio all’interno di un percorso che si è posto tutt’altri obiettivi».
«A nome di tutto il Team Ispra Nuoto – prosegue il presidente Cosimo Cacciapaglia – intendo ringraziare sentitamente gli atleti, i dirigenti ed i tecnici nonché tutti coloro che hanno sempre riposto enorme fiducia nella società e che hanno condiviso con noi la realizzazione di questo grande obiettivo. Un importante grazie anche allo sponsor tecnico Diana, nelle persone di Riccardo e Matteo Bechis, ed al partner Technogym, nella persona di Nerio Alessandri».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore