Itc Tosi: studenti deputati per un giorno

I ragazzi della 4AC dell'Istituto hanno incontrato oggi alla Camera Maroni, Giorgetti e Marantelli, nel corso della 'Giornata di formazione a Montecitorio'

Raro aggirarsi per i corridoi di Montecitorio e vedere tanti visi giovani, nella sede della ‘vecchia’ classe politica italiana: tutto può accadere nel corso dell’ormai tradizionale ‘Giornata della formazione a Montecitorio’, dedicata agli studenti delle superiori. Oggi la Camera dei deputati ha aperto le porte ai ragazzi della quarta AC dell’ITC ‘E. Tosi’ di Busto Arsizio: gli studenti sono stati scelti in rappresentanza della regione Lombardia, e per due giornate (6 giugno e 7 giugno) avranno la possibilità di conoscere più da vicino il lavoro di Montecitorio. Il ‘clou’ dell’esperienza sarà domani pomeriggio, quando presenteranno in Commissione Lavoro un progetto di ricerca incentrato sulle ‘Disuguaglianze di genere nel mondo di lavoro’

Tuttora in svolgimento la visita del 6 giugno: nel pomeriggio i ragazzi sono stati accolti in Parlamento dai deputati eletti sul territorio della provincia di Varese – erano presenti Roberto Maroni, Giancarlo Giorgetti e Daniele Marantelli – e hanno rivolto loro una serie di domande sui loro progetti per Varese e provincia. Ogni deputato infatti porta con sé alla Camera la storia e le esigenze del suo territorio, anche se naturalmente, come ricorda Maroni, «Ciascun parlamentare si deve prendere carico non solo dei problemi del suo territorio, ma dell’intera nazione». A tutto tondo le domande dei ragazzi ai loro rappresentanti politici: dalle priorità in cantiere per Varese e provincia, cui ha risposto Marantelli ricordando l’esigenza di risolvere i gravi problemi di mobilità della provincia e di investire su innovazione, formazione e ricerca in un territorio ricco di eccellenze (dalle due università, Insubria e Liuc, fino ad arrivare a Whirlpool e Agusta), fino all’inadeguatezza delle infrastrutture all’Università dell’Insubria, con Giorgetti che ha ricordato il suo personale impegno da presidente della Commissione bilancio nel riconoscimento ufficiale dell’Insubria (avvenuto con una legge istitutiva nel ’98) e nei finanziamenti pubblici per dotare l’ateneo di strutture opportune, e ha puntato sull’importanza di valorizzare soprattutto la qualità della formazione. Non è mancata una domanda più attinente al lavoro dei ragazzi, rivolta a Maroni, sul modo in cui sarà portato avanti il progetto su nidi e micro-nidi aziendali: Maroni, che ha dato impulso all’iniziativa ministeriale per incentivare l’istituzione dei nidi – che ha previsto anche finanziamenti fino al 50% alle imprese che si dotassero di nidi aziendali – ha portato i dati che provano il successo del progetto (i nidi privati sono aumentati del 100%, del 35% i nidi pubblici). Ha anche ricordato la necessità di riflettere seriamente sul problema di conciliare le esigenze e ritmi della vita quotidiana con l’esigenze del lavoro, un problema che ancora oggi tocca quasi sempre le donne.

In seguito i ragazzi hanno assistito dalla Tribuna destinata al pubblico all’apertura dei lavori di oggi della Camera, di particolare interesse per la partecipazione di Prodi, che ha parlato del tragico attentato contro i militari italiani avvenuto a Nassirya ieri sera, che ha causato la morte di Alessandro Pibiri.

La giornata di formazione chiuderà domani 7 giugno con la presentazione del progetto ‘Disuguaglianze di genere nel mondo del lavoro’l’incontro con il presidente Fausto Bertinotti e la visita guidata delle sale della Biblioteca della Camera.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore