La Lombardia per il Sudafrica

Il vicepresidente della Regione Raffaele Cattaneo incontra Alessandro Cevese, il nuovo ambasciatore italiano in Sud Africa

Lombardia – Sud Africa, un progetto ormai attivo e presente sul territorio agli estremi dell’Antico continente da ben tre anni.

A conferma della volontà da parte della nostra regione di continuare l’impegno preso con lo stato sudafricano, questo pomeriggio il vicepresidente della Lombardia Raffaele Cattaneo ha incontrato Alessandro Cevese, la personalità che a partire dal primo luglio sarà il nuovo ambasciatore italiano in Sud Africa.

Tutto ebbe inizio con la  missione istituzionale del presidente Formigoni nel giugno del 2003. Risale a quell’occasione l’incontro con il presidente della Repubblica Thabo Mbeki e il premio Nobel per la pace Nelson Mandela e l’inizio di uno scambio di know how anche con lo scopo di promuovere il nostro sistema economico e turistico.

Nel meeting di oggi Cattaneo ha rimarcato che la Regione Lombardia  «ha voluto dimostrare concretamente la propria attenzione nei confronti della realtà sudafricana tramite progetti formativi e di cooperazione decentrata allo sviluppo, specialmente in ambito socio-sanitario, investendo in questo settore notevoli cifre».

Nasce, inoltre, l’iniziativa di avviare un intervento per aiutare i bambini malati di aids e le madri incinte affinché non trasmettano il virus al feto.

I missionari scalabrini di Cape Town si stanno già occupando della formazione professionale e imprenditoriale di giovani e donne.

Un progetto, dunque, che la  Regione cerca di ampliare per riuscire ad incrementare gli aiuti umanitari in un paese che ancora deve crescere.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.