Legge per il governo del territorio, è muro contro muro

L'opposizione presenta più di ottocento emendamenti. Sotto accusa il piano di lottizzazione delle aree verdi di Monza, in cui è coinvolto anche Berlusconi

Muro contro muro al Pirellone sulle modifiche alla legge regionale per il governo del territorio, quella in cui sono contenute anche le discusse nuove norme in materia di centri islamici e moschee.

Ieri è iniziata la discussione in Consiglio regionale, con l’opposizione che ha presentato ben 868 emendamenti. Per la verità a tenere banco, più che la vicenda delle moschee, è stato l’affare edilizio da oltre un miliardo e mezzo di euro che otterrebbe il via libera con l’approvazione della legge. Una questione spinosa, un po’ perché uno dei protagonisti del progetto di lottizzazione è Paolo Berlusconi (il fratello dell’ex premier), ma soprattutto perché l’opera di urbanizzazione andrebbe ad abbattersi contro una delle aree verdi più importanti d’Europa, il parco di Monza.

Tra la terza città lombarda per numero di abitanti, da poco anche capoluogo di provincia, e la Regione è in corso un durissimo braccio di ferro, con il Pirellone che, sul finire della scorsa legislatura, ha approvato una legge urbanistica regionale pere contrastare il nuovo piano regolatore della città, che tende a limitare le speculazioni edilizie sul territorio comunale.

Nel dibattito di ieri tutti i nodi sono venuti al pettine, con il centrosinistra che si è fatto portatore delle istanze dell’amministrazione comunale (dello stesso colore politico) ed il centrodestra che prova a premere sull’acceleratore per l’approvazione della legge. I due schieramenti sono infatti agli antipodi, con l’opposizione che parla di legge vergognosa e la maggioranza che bolla le critiche come accanimento pregiudiziale contro la famiglia Berlusconi.
Il secondo round in Consiglio regionale è previsto martedì prossimo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore