“Mi ha segregata in casa per due giorni”. Diciassettenne fa arrestare un uomo

In manette trentasettenne di Somma Lombardo: gli inquirenti gli contestano il sequestro di persona, ma il racconto della giovane parla di violenza sessuale

Caricata in macchina, segregata in casa per due giorni e tenuta lì da un nomo di vent’anni più vecchio di lei. E nel corso della segregazione, in un appartamento di Somma Lombardo, addirittura – ma questo elemento è al valgio della polizia – la ragazza, di soli 17 anni, avrebbe subito anche violenze sessuali. Questa la vicenda che gli agenti del commissariato di Gallarate stanno tentando in queste ore di ricostruire e che ha portato all’arresto, nella giornata di oggi, 29 giugno, di un uomo di 37 anni di Somma Lombardo. L’accusa per ora è quella di sequestro di persona, ma proprio in virtù delle dichiarazioni della giovane, che parla di aver subito anche ripetute violenze sessuali, la posizione dell’uomo è ancora al vaglio degli inquirenti.
Tutto inizia un paio di giorni fa quando la famiglia di una ragazza di 17 anni di Gallarate ne denuncia la scomparsa. Partono le ricerche, che terminano quando l’uomo e la giovane vengono fermati da una pattuglia della polizia di Gallarate a bordo dell’auto guidata dal trentasettenne. Da qui l’arresto dell’uomo e il racconto della giovane. La ragazza sarebbe stata avvicinata per strada dall’uomo, fatta salire in macchina e successivamente portata nell’appartamento di Somma Lombardo dove l’uomo vive. Privata di ogni mezzo per comunicare con l’esterno, la giovane ha raccontato di essere stata sottoposta a rapporti sessuali. Gli inquirenti stanno ora cercando di ricostruire con precisione l’accaduto anche al fine di verificare con precisione i legami tra la giovane e il suo sequestratore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore