Moschea, attesa per le proposte dell’amministrazione

La giunta si è riunita per discutere quanto emerso dalla riunione tra Fassa e il legale degli islamici Ruperto

Niente di nuovo sul fronte moschea. La giunta di Gallarate ha analizzato quanto emerso dal lungo incontro svolto a metà della scorsa settimana tra l’assessore alla Cultura Raimondo Fassa e il legale della comunità islamica Bruna Tatiana Ruperto. Niente di definitivo è stato deciso: «Valuteremo e faremo analisi ulteriori – spiega il primo cittadino Nicola Mucci – nei prossimi giorni potremo determinare la situazione con più precisione». Dalle indiscrezioni sembra che l’amministrazione, con Fassa nella veci di ambasciatore, abbia avanzato ai musulmani una nuova proposta, modificando la vecchia offerta per l’uso dello stabile di via degli Aceri: da 99 a 120 persone ammesse al culto il solo venerdì con orario esteso fino alle 14.30. La comunità islamica si riserva di commentare solo una volta che il Comune avrà deciso in via definitiva cosa proporre, anche se la sensazione è che difficilmente abbandoneranno la strada battuta fino ad ora, vale a dire la richiesta del cambio di destinazione d’uso per lo stabile di via Varese, comprato nello scorso luglio, senza tralasciare via Peschiera, dove i musulmani si ritrovano a pregare da mesi, davanti all’ex centro culturale. Il braccio di ferro si protrae da tempo immemorabile: con l’avvento di Fassa all’assessorato alla Cultura, dicastero che ha il preciso compito di occuparsi dell’integrazione e dei rapporti tra le comunità religiose presenti sul territorio, e con la fine del periodo elettorale sembra che si possano aprire spiragli per il dialogo e per una possibile soluzione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore