Mozart, invitato d’onore a Villa Caproni

Da questa sera a domenica concerti, letture e una degustazione molto speciale per celebrare in modo non convenzionale il 250° anniversario della nascita del genio di Salisburgo

Si può celebrare il 250° anniversario della nascita di Mozart in modo non convenzionale? Certo che sì, se a prendere in mano la "delicata" faccenda è un’associazione come "Sui sentieri della musica" che nell’anno del genio di Salisburgo – il più popolare, il più eseguito, il più imitato tra i musicisti e compositori classici – propone un’iniziativa davvero stuzzicante.

Basta dare un’occhiata al programma del ciclo di concerti dedicati a Mozart, che inizia questa sera e che va ad arricchire l’eclettico repertorio presentato nel corso delle quattro edizioni precedenti della rassegna  musicale "I concerti di Villa Caproni", il più affascinate evento dell’estate venegonese con un notevole richiamo di pubblico nella scenografica corte del complesso settecentesco.

Gli organizzatori (l’instancabile Arturo Maroni e il direttore artistico Claudio Ricordi)  sono partiti da una domanda: "Cosa avrebbe inventato Mozart se avesse potuto comporre oggi, in quali direzioni avrebbe allargato la sua creatività musicale?". Una possibile risposta è nelle diverse proposte musicali del nutrito gruppo di musicisti che si alterneranno nella corte di Villa Caproni, nella formula di due concerti, del tramonto e della sera, a ingresso gratuito per ognuna delle tre serate del 30 giugno, 1 e 2 luglio.

Dalla rivisitazione in forma jazzistica al viaggio immaginario di Mozart in Sud America dal repertorio cameristico (due Quartetti per flauto e una riduzione del Flauto Magico) alla performance per tre joysticks e computer, passando per un’esecuzione tardizionale benché affidata a giovani musicisti e direttori d’orchestra.

Un programma decisamente allettante che si apre questa sera alle 20,30 con un concerto di benvenuto del Gruppo musicale di Venegono.
Seguirà, alle 20,45 il Concerto del tramonto: “MOjazZart con il gruppo Michele di Toro Trio.
Alle 22 il concerto della sera: “Mozardoc” con gli allievi di direzione d’orchestra del maestro Emilio Pomarico  e  l’Orchestra da Camera Milano Classica.

Sabato 1° luglio, il concerto del tramonto, alle 20,45, porterà Mozart in un contesto inusuale con “El senor Mozart”, viaggio immaginario di Mozart in Sudamerica, con l’Ensemble Nuevos Aires.
Subito dopo la degustazione del vino “Do 12 Uve” delle Cantine “Il Paradiso di Frassina”, un particolare progetto eno-musicale di Carlo Cignozzi, che cresce le sue uve a suon di musica classica. Prima del concerto della sera Danielle Sassoon leggerà alcune pagine dal libro “La sorella di Mozart”, di Rita Charbonnier.
Alle 22 la scena sarà tutta per il Quartetto Sarastro che presenta “4XMozart”, quartetto in Do maggiore KV 285B per flauto, violino, viola e violoncello e a seguire “Il flauto magico”, opera ridotta per quartetto da un manoscritto del 1813.

Domenica 2 luglio, infine, il concerto del tramonto (alle 20,45) sarà una performance per tre joystick e computer sull’Adagio del Quartetto K465 “Le dissonanze”, del Gruppo Labun, intitolata “Mozart inside Mozart”
Alle 21, concerto della sera parlato e recitato di “La crus” con Mauro Ermanno Giovanardi alla voce, musiche di Mozart, Nyman, Brubeck, La Srus, Prokofiev e i Nirvana e brani tratti dalle lettere di Mozart e da “Wam” di Piero Melograni.

Nelle tre serate della manifestazione (organizzata con il patrocinio dell’Amministrazione comunale)sarà inoltre possibile visitare la mostra di Pierfranco Vitale “I Mozart a Milano (e oltre)”.

Il tutto ad ingresso libero, grazie ad un gruppo di sponsor, tra cui Aermacchi, Avon, Gusmeroli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.