Nella rete dei carabinieri albanese specializzato in furto

Dopo una lunga indagine l'uomo, già detenuto nel carcere di Verona, è stato identificato come responsabile di una serie di "scassi"

Manette ad un albanese di 23 anni che, a dispetto della giovane età, aveva alle spalle un alto numero di furti, otto, e una rapina. L’operazione porta la firma dei carabinieri della stazione di Cassano Magnago che dopo un lungo periodo d’indagini sono riusciti ad attribuire "una firma" ad alcuni episodi avvenuti non solo in provincia di Varese, a Cassano Magnago, ma anche Cadorago, in provincia di Como e ad Arese, Milano.


I fatti risalgono alla fine del gennaio 2004 e sono stai commessi, sempre la sera. In tutti i casi, a seguito di denuncia delle vittime, i carabinieri hanno raccolto ogni descrizione ed altro elemento utile, ispezionando accuratamente i luoghi e prelevando anche la più piccola traccia lasciata dai malviventi.

Così, a distanza di più di due anni, mettendo assieme le poche informazioni che le vittime erano stati in grado di riferire, oltre agli elementi raccolti dal RIS di Parma e all’esito degli esami di laboratorio svolti sui reperti trasmessi dal Nucleo Operativo della Compagnia di Busto Arsizio,  i carabinieri della stazione di Cassano Magnago hanno potuto disporre di una serie di tasselli che hanno consentito di dare un nome al malvivente e segnalarlo all’autorità giudiziaria.

L’ albanese è pregiudicato attualmente detenuto nella casa circondariale di Verona per reati contro il patrimonio.

Nel più grave degli episodi scoperti, che risale alla sera del 29 gennaio 2004, a Cassano Magnago, un 55enne pensionato, si era accorto di strani movimenti nella casa di un vicino in quel momento assente. L’uomo era andato a verificare e si era trovato di fronte il malvivente; l’albanese a quel punto, per assicurarsi la fuga,  lo aveva preso a calci e pugni procurandogli diverse ferite. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore