Nicoletti, al referendum voteremo no

«Un no politico e di sostanza», dice il leader di Movimento Libero

Riceviamo e pubblichiamo

No al referendum sulle modifiche alla costituzione del 25 e 26 Giugno.
«Un no politico e di sostanza», tiene a precisare il leader di Movimento Libero, Alessio Nicoletti.

«Politico perchè per noi, continua Nicoletti, la questione che l’Italia deve risolvere, non è tanto la forma di Stato o di Governo, ma il sistema che gestisce lo Stato. Il problema e il sistema partitocratico, che si muove all’insegna dell’oligarchia facendo gli interessi di pochi e aumentando i privilegi e gli sprechi a discapito del buon governare.
Di sostanza, dice ancora Nicoletti, perchè il testo della riforma risulta assai fumoso. Di buono ci sarebbe solo una lieve diminuzione del numero di parlamentari, ma che per noi risulta del tutto insufficiente. Andrebbero dimezzati, magari con la costituzione di una camera sola, anzichè due. Non ultimo, conclude Nicoletti, c’è la questione del federalismo fiscale. Ebbene la riforma dice di applicare entro tre anni l’art. 119 della costituzione vigente. Il problema è che l’art. 119 esiste già e per avere il federalismo fiscale sarebbe bastata la sua applicazione. Sarebbe bastato un buon governo. Cosa che purtroppo non c’è stato e che crediamo non ci sarà nei prossimi anni».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore