«Non si definiscono “servizi” le iniziative dai costi esagerati»

L’associazione politico culturale "Venegono Attiva" si scaglia contro l’amministrazione comunale per il reparto sociale, dal Centro di aggregazione giovanile al progetto Sinergy

riceviamo e pubblichiamo

Come al solito l’amministrazione “catto-comunista” che governa questo paese ci prende in giro definendo “servizi” iniziative dai costi esagerati e non accessibili a tutti: Parco Robinson: dai 20 ai 40 euro la settimana + 5,80 euro il giorno per chi usufruisce della mensa (quasi altri 30 euro a settimana); servizio pullman per l’anno scolastico 2006-2007: oltre 350 euro a bambino.

Tenendo conto che nel bilancio preventivo presentato in consiglio comunale ci sono 30.000 euro destinati al c.a.g. (centro aggregazione giovanile), frequentato da una decina di persone durante l’arco di tutta la settimana (media di 2,7 persone il giorno), viene spontaneo chiedersi se non sarebbe stato il caso di investire diversamente i fondi a disposizione. destinare troppo denaro a chi anzichè aggregare i nostri ragazzi li divide indottrinandoli verso “est” (questo è il c.a.g.), impedisce alle nostre famiglie di pagare molto meno servizi di maggior utilità.

Viviamo in un paese dove: le strade fanno sempre più schifo, le discariche abusive non vengono ripulite anche se segnalate, gli extracomunitari hanno più diritti e servizi rispetto i venegonesi e la fanno da padrone in nome della solidarietà, i portatori di handicap sono completamente ignorati, gli anziani vengono illusi con la favola del progetto synergy e con in “buono sociale” ma in realta’ per loro ci sono solo chiacchere.

Questo è il sociale a Venegono? Troppa gente si “sciacqua” la bocca con la parola sociale, sarebbe ora di agire veramente realizzando qualcosa di concreto per tutti e non per pochi, smettendola di raccontare bugie alla gente. questa giunta da quasi 10 anni vive alla giornata, facendoci credere di realizzare cio che non vediamo e mostrando anche la sua faccia tosta  invitandoci a donare il “5×1000” dei nostri redditi. che sara’ destinato al sociale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore