Pediatria, si rinnovano i bagni grazie a “nonna” Irene

Inizieranno lunedì i lavori di ristrutturazione resi possibili da un generoso lascito testamentario all'ospedale cittadino. Il reparto riaprirà il 1° agosto

In arrivo nuovi bagni per la Pediatria dell’Ospedale di Saronno. I tre gruppi di servizi igienici di cui è dotato il reparto (due per i pazienti e uno per i parenti) saranno rimessi a nuovo grazie ai fondi derivanti dal lascito testamentario della signora Irene Carcano Togna, vedova dell’ingegner Alberto Carcano, che all’inizio degli anni ’90 dispose la vendita di un immobile di sua proprietà il cui ricavato sarebbe dovuto andare all’Ospedale.

A disposizione dell’Unità Operativa diretta dal dott. Giovanni Montrasio è stata messa una somma pari a 100mila euro, 72mila dei quali saranno utilizzati per l’intervento di risistemazione dei bagni, mentre  il resto sarà impiegato per altre necessità del reparto.

I lavori di ristrutturazione dei servizi – che saranno portati avanti per tutti e tre i gruppi di bagni contemporaneamente – inizieranno lunedì 26 giugno e termineranno il 30 luglio. Gli spazi della Pediatria, che riapriranno il primo agosto, per questo arco di tempo saranno dunque chiusi al pubblico. I piccoli pazienti e i loro genitori dovranno dunque rivolgersi per le prestazioni ecografiche, per il Day hospital e i prelievi al sesto piano del Padiglione Verde, dove sono a disposizione anche 4 posti letto. Al secondo piano, all’interno della Nursery, invece, sono state predisposte due culle per i neonati già dimessi dopo il parto e per i bambini più piccoli. Non subiranno variazioni l’attività chirurgica né quella ambulatoriale. Quest’ultima continuerà a svolgersi, come di consueto, nel Padiglione Giallo.

“Per la ristrutturazione dei servizi igienici della Pediatria – sottolinea la Direzione – è stato scelto il periodo estivo proprio perché l’afflusso di piccoli pazienti è solitamente ridotto. Ci scusiamo per il momentaneo disagio che, comunque, non influisce sulle emergenze. Per queste è, ovviamente, operativo il Pronto Soccorso Pediatrico e per le visite urgenti è prevista la presenza di uno specialista 24 ore su 24”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore