Presa la “banda del rame”

I Carabinieri arrestano due pregiudicati sorpresi all'interno di uno stabile in costruzione, avevano sottratto materiali in rame per almeno 6000 euro

Una telefonata al 112, l’immediato intervento del nucleo radiomobile dei Carabinieri di Busto e per due ladri il colpo (forse l’ennesimo, di vedrà all’esito degli accertamenti) è andato in fumo; non solo, ma per loro si sono aperte le porte del carcere di via per Cassano.

Si tratterebbe di due "specialisti" di una forma particolare di furti: materiali metallici, in questo caso rame, che stavano asportando da un edificio in costruzione. E proprio di rame erano le grondaie asportate qualche tempo fa da una casa-famiglia per disabili, anche se per ora non è certo che vi siano connessioni dirette fra i due casi.

Tutto è avvenuto domenica mattina intorno alle 9,30: un passante, notando alcuni soggetti all’interno di un edificio in costruzione, ha chiamato il 112 per segnalare l’anomalia e così la pattuglia (cui in seguito è venuta a dar manforte una volante della Polizia), accerchiato lo stabile, vi ha fatto irruzione ispezionandone ogni anfratto fino a rintracciare nel garage due individui che cercavano di nascondersi. Si tratta di due pregiudicati del posto di 52 e 46 anni, che non hanno opposto resistenza all’arresto. I militari, dopo aver controllato attentamente la zona, hanno rinvenuto circa sette quintali di materiale vario in rame (per un valore di circa 6000 euro) già smontato e pronto ad essere trasportato a mezzo di un furgoncino Citroen, anche questo rubato in città ai primi di gennaio.

I due dovranno rispondere di concorso in furto aggravato e ricettazione.
Non solo i furti sono stati nel mirino dei Carabinieri. Anche nell’ultimo weekend l’alcool al volante è stato oggetto di mirati controlli da parte dell’Arma per reprimere, ma soprattutto prevenire, il fenomeno e tutto ciò che ne consegue.

Nella notte del venerdì su sabato sono “saltate” tre patenti, con relative denunce per guida in stato di ebbrezza, ad altrettanti automobilisti italiani di Cairate (un 25enne), Samarate (altro 25enne) e Fagnano (un 45enne), controllati rispettivamente nel territorio di Olgiate Olona, Busto Arsizio e Fagnano Olona.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.