Racconti, sapori e immagini dal Sudan in cerca di riscatto

Si apre questa sera a Villa Fara Forni una serie di eventi culturali che introdurrà la seconda edizione di "Battito d'Africa"

Si apre questa sera a Villa Fara Forni il programma di eventi culturali che introdurrà la seconda edizione di "Battito d’Africa", in programma il 23, 24 e 25 giugno al Centro Sportivo di via Bixio.
Al centro dell’incontro di questa sera la difficile situazione attuale ma anche le speranze e le risorse del Sudan.

Molte le testimoninze di chi questa travagliata regione dell’Africa la conosce da vicino. Aprirà la serata un contributo dell’associazione Ovci della Nostra famiglia, intitolata "Il Sudan visto da vicino”, cui seguirà l’intervento di Karim Abbas, sudanese, che presenterà luoghi caratteristici e piatti tipici da gustare nel suo paese. Seguiranno le testimonianze di Roberto Micciché, che racconterà un anno di servizio civile nel paese africano, e di Zachary, un rifugiato sudanese che proporrà un intervento intitolato "Il mio viaggio dal Darfur in Italia". Quindi Carla Magnaghi (fisioterapista) illustrerà il progetto OVCI La Nostra Famiglia a Juba, presentando il Centro Usratuna. Infine Padre Kizito Sesana (missionario comboniano e giornalista) parlerà del processo di     pacificazione in corso in Sudan, con particolare riferimento alla situazione nella regione dei monti Nuba.

A moderare gli interventi sarà Orietta Lugli, e porteranno i loro saluti ai presenti il sindaco Giovanni Barbesino e il vicesindaco e assessore ai Servizi alla Persona Antonella De Micheli.

Il prossimo appuntamento è per domenica 18 giugno alle ore 15.00 a Villa Fara Forni, con l’inaugurazione della mostra di oggetti artigianali  intitolata “Repubblica del Congo: una cultura sconosciuta a Varese” a cura di “Association Elikya R.D.C.” di Vedano Olona. La mostra sarà aperta tutti i giorni dalle 15.00 alle 19.00 fino a venerdì 23 giugno.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.