Referendun alla Sea: “Ma chi ha vinto?”

Se lo chiedono i rappresentanti del Sult

Riceviamo e pubblichiamo

Bisogna rassegnarsi e convenire che la scienza  pitagorica , ormai, ha perso la sua importanza:

Dando per buoni i dati pubblicati, in SEA ha votato il 54% dei lavoratori…

 è grande vittoria?!

Ottieni il 34,7%, con 1147 SI su 3299 aventi diritto, mentre i  “vincitori” vantano più di 2000 iscritti, che sommati rappresentano il 61% dei dipendenti.

A questo punto diventa naturale chiedersi: ma chi ha vinto?

Gli oppositori  “futuri pensionati” non riconoscono il “referendum” e non sono andati a votare, non potrebbero dire che chi non ha votato era con loro!?

Il 46% del totale aziendale non vota ed il 36% dei votanti si oppone.

Quelli che hanno indicato di votare no potrebbero dire di aver vinto perché i loro iscritti non arrivavano al 12%:

ALLORA,  EVVIVA! UN SALUTO AI VINCITORI!

Si potrebbe dire che “i vincitori” non rappresentano più la maggioranza e decidere di andare finalmente alle elezioni dell’RSU: sarebbe sbagliato?

 Si è chiesto il parere solo per un terzo dell’accordo complessivo, si è escluso il controllo degli oppositori nei seggi e nella redazione dei verbali, si sono portate in giro urne volanti, caldeggiato il si all’atto della votazione pubblica…

Tutto e di più  per ottenere, a mala pena, il consenso della metà dei propri iscritti! Si può pensare che i lavoratori non perderanno mai la pazienza!?

 

Alla SEA può garantire la “pace sociale” e “governare il riassetto aziendale” chi ha agito in tale modo per ottenere questi risultati?

Come già annunciato, siamo stati  radiati  dalla trattativa nata dalla protesta unitaria del 31 Marzo. Continueremo, tuttavia, a cercare l’autorevolezza che sola deriva dalle idee e dal consenso dei lavoratori, per ottenere un vero Piano Industriale, che unito ad un serio ruolo regolatore di ENAC, permettano di non regalare diritti, orari e stipendi in cambio di qualche mancia.

Per questo invitiamo tutti i lavoratori a formare un fronte comune in difesa della SEA Handling, come offerta di lavoro buono e di servizi di qualità.

Segreteria Regionale SULT

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.