Ricomparsi i tombini rubati

I Carabinieri ne hanno trovati nove in un furgone parcheggiato nel campo nomadi alla periferia della città. Resta un mistero la motivazione dei singolari furti

Piccolo passo avanti nella soluzione del singolare "delitto" che qualche settimana fa si è consumato nelle vie del centro cittadino di Saronno, da cui nottetempo (e in più riprese), qualcuno aveva prelevato diversi chiusini, i coperchi in ghisa che chiudono i tombini stradali.

Questa mattina i Carabinieri hanno denunciato a piede libero tre persone (una donna di 33 anni, e due ragazzi di18 anni e 29 anni), tutte residenti al campo nomadi di Saronno, in quanto ritenute responsabili del reato di ricettazione.  Durante un controllo eseguito dai Carabinieri nella giornata di ieri, i tre sono stati trovati in possesso di nove “chiusini”, caricati su un furgone  sotto un cumulo di altro materiale ferroso, e riconosciuti tra quelli rubati nelle pubbliche vie di Saronno.

"In virtù dello scarso valore della refurtiva e della mancanza della flagranza del reato, non si è proceduto all’arresto dei soggetti ma solo alla loro denuncia a piede libero – spiegano i Carabinieri di Saronno – ma contestualmente si auspica di avere quantomeno posto un decisivo freno all’increscioso fenomeno della “sparizione” dei coperchi dei tombini, che tanto ha fatto scalpore nella città di Saronno ed in alcuni comuni limitrofi nel corso degli ultimi mesi. Evidentemente, come dimostrato dagli accertamenti, la strada che quei manufatti percorrevano dopo avere lasciato la loro naturale sede sul selciato stradale non era lunga: portava solo all’accampamento in questione, anche se sono ancora in corso gli accertamenti per verificare quale fosse l’uso finale del materiale asportato: e non si possono escludere in futuro sorprese in merito".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore