“Sbianchetto? E io smetto”

Prosegue alle medie Ferrini la "crociata" contro il famigerato correttore, altamente inquinante, e il suo abuso da parte dei ragazzi

 

Il Progetto SBIANCHETTO? IO SMETTO! è stato realizzato nella
scuola media Ferrini di Olgiate Olona nell’anno scolastico appena
concluso per la seconda annualità, con l’intento di
diminuire quanto più possibile l’utilizzo del famigerato correttore
detto comunemente Sbianchetto tra gli alunni.

Ciò
a partire da un’analisi dell’alto ed immotivato utilizzo da parte
degli studenti, che ricorrono allo sbianchetto per la correzione di
ogni minimo errore (producendo peraltro degli incredibili pasticci, come ben sa chi lo usava!),
nonostante gli inviti e talvolta addirittura i divieti posti dagli
insegnanti all’utilizzo dello stesso, come ad esempio durante le
prove di verifica, in cui l’utilizzo dello sbianchetto dovrebbe
essere evitato.

Inoltre
a fine vita lo sbianchetto diventa un rifiuto pericoloso, in quanto
etichettato col simbolo di pericolosità o di infiammabilità,
ed il suo corretto smaltimento comporta alti costi per la
collettività.

Visti
però gli scarsissimi risultati ottenuti dal corpo docente con
i richiami verbali e le esortazioni, è stato pensato il
Progetto SBIANCHETTO? IO SMETTO! all’interno del Laboratorio di
Educazione Ambientale
, che viene promosso annualmente presso la
scuola media grazie a contributo comunale.

Le
azioni messe in campo sono state le seguenti:
censimento,
per ciascuno dei 2 anni scolastici, dell’utilizzo dello sbianchetto
presso tutte le 14 classi della scuola media e
proposta agli alunni di adesione al progetto, mediante consegna dello
o degli sbianchetti in uso e sottoscrizione da parte degli aderenti di
un impegno formale a non ricomprarlo fino alla fine dell’anno
scolastico.

Agli
aderenti al progetto viene consegnata una gomma, adatta a cancellare
sia la matita che la penna e che a fine vita non produce ulteriori
rifiuti, in quanto si autoconsuma con l’uso.

Quindi a
fine anno scolastico, previa verifica del mantenimento dell’impegno
preso, viene consegnato ad ogni aderente un piccolo segno, ovvero un
quaderno in carta riciclata, a ricordo dell’impegno preso e
dell’azione concreta di salvaguardia dell’ambiente che ciascun
alunno ha compiuto.

Lo
scorso anno le adesioni al progetto sono state del 75% degli alunni,
salite poi, nell’anno scolastico appena concluso, all’82%. E’
aumentato anche il numero degli alunni che già non
utilizzavano lo sbianchetto, poiché dal 33% nella prima
annualità di svolgimento del progetto si è passati al
53%. La
premiazione finale del progetto è avvenuta alla presenza degli Assessori alla Cultura
Criscione e all’Ambiente Pasqual Loris, cui sono stati consegnati
gli sbianchetti raccolti, per l’avvio al corretto smaltimento.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.