Schiamazzi notturni, ora si passi dalle parole ai fatti

Francesco De Palo, consigliere comunale dell'Ulivo, torna sulla questione delle proteste per i rumori di notte

Riceviamo e pubblichiamo

Durante l’ultima riunione del consiglio comunale, il 13 giugno scorso, abbiamo apprezzato le parole con cui il Sindaco ha indicato come intende, l’Amministrazione comunale, tentare di arginare il fenomeno degli schiamazzi notturni che in alcune zone di Cassano nega il diritto al riposo di molti cittadini.

La richiesta di intervento dell’ARPA in quelle situazioni in cui il disturbo sembra essere provocato da bar e locali “fracassoni” e ulteriori  controlli ad opera della Polizia Locale, crediamo, possono aiutare a tenere sotto controllo, se non ad eliminare, questo problema.

Abbiamo apprezzato anche il silenzio con cui il Sindaco non ha voluto rispondere alle nostre domande sul ruolo e le funzioni dell’Assessore Lettieri : segno che l’operato dell’Assessore è stato –quantomeno- imbarazzante ;  bene ha fatto il Sindaco, quindi, a non tentare nemmeno una sua difesa d’ufficio.

Noi, a rischio di apparire ingenui,  vogliamo pensare che gli errori compiuti dall’Assessore possano essere attribuiti alla sua scarsa esperienza o alla poca dimestichezza nel rapporto diretto con i cittadini e che di tali errori si faccia tesoro nel prossimo futuro.

Ma non possiamo accontentarci degli impegni del Sindaco.

Infatti, una domanda sorge spontanea: che tipo di controlli possono fare gli agenti della Polizia locale se il loro turno di servizio termina, al più tardi, alla una di notte ?  Il problema degli schiamazzi, spesso, si pone proprio dopo tale orario e se in questi casi  non c’è nessuna autorità in grado di intervenire, il timore di molti cittadini  che nulla cambi è fondato.

Ecco perché noi insistiamo : occorre, è urgente, che nelle notti del fine settimana il servizio di vigilanza del territorio ad opera della Polizia Locale venga prolungato almeno fino alle tre di notte, se non oltre. Non può essere che un Comune come il nostro non può permettersi la spesa di qualche ora di lavoro in più da retribuire ad alcuni suoi dipendenti !

Ma, siccome le situazioni segnalate finora con petizioni e delegazioni in Municipio da parte di alcuni cittadini sono solo le più eclatanti, noi invitiamo tutti i cittadini che dovessero avvertire il problema delle loro notti disturbate da gente incivile a continuare a farne segnalazione alla Polizia Locale, all’Assessore e al Sindaco. Magari facendolo sapere anche a noi (la nostra sede è in via Matteotti 37, il telefono in cui si possono lasciare anche messaggi in segreteria è lo 0331 201622), così che non smetteremo di sollecitare soluzioni concrete.

Perché adesso, contro gli schiamazzi notturni, è davvero ora che si passi dalle parole ai fatti.

Francesco De Palo,

consigliere comunale de L’Ulivo

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore