Sciopero del personale ausiliario: disagi nelle scuole

Mercoledì 7 giugno, incroceranno le braccia le ausiliarie di nidi, materne ed elementari. Garantiti i servizi minimi

Sono le ausiliarie degli asili nido, scuole materne ed elementari il primo problema sindacale del neo sindaco di Varese Attilio Fontana. Domani, 7 giugno, le lavoratrici incroceranno le braccia in segno di protesta per il mancato accordo in merito al riconoscimento dei servizi minimi essenziali.

Dopo una trattativa che si protrae da oltre un anno, ad infiammare la situazione è stato il risultato deludente raggiunto nel corso dell’ultima riunione avvenuta il 31 maggio scorso tra la ditta appaltatrice ( la Pulirapida di Fano) e l’Associazione Lavoratori Cobas. Lo stallo nelle trattative era già stato registrato anche davanti al Prefetto il 22 maggio.

L’organizzazione sindacale lamenta la mancanza di chiarezza sulle mansioni che sono chiamate ad esercitare le lavoratrici e questo, sostiene il sindacato, :« per non ammettere che per svolgere le mansioni delle ausiliarie non è sufficiente essere dipendenti  di un’impresa di pulizia ma è obbligatorio e necessario fare dei corsi di formazione con i requisiti di legge».

Allo sciopero di domani, promettono i sindacalisti, seguiranno altre agitazioni all’inizio del prossimo anno scolastico.
In attesa di risposta, infatti, rimangono anche le questioni di qualificazione del personale, l’organizzazione del lavoro durante il periodo estivo e , per 20 lavoratrici, la parificazione dello stipendio a quello delle colleghe.

Per domani, intanto, verranno garantiti solo i servizi minimi essenziali realizzati con una cuoca e un’ausiliaria esclusivamente per la pulizia dei servizi igienici.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore